Wednesday, Aug 21st

Last update07:19:26 AM GMT

Bandi e avvisi

Comuni costieri, al via le domande per i contributi regionali

Sono stati pubblicati sul Bollettino Ufficiale i criteri e le modalità di concessione di contributi regionali ai comuni costieri e lacunari per l'acquisto di apposite carrozzine e sedie mare per lo spostamento in spiaggia e in acqua di persone con disabilità.

Nel 2019 lo stanziamento previsto è di 200.000 e, per ciascun comune interessato, è di 1.500 euro. La domanda di contributo, sottoscritta dal legale rappresentante del comune, dovrà indicare l'estensione della superficie demaniale con finalità turistica dedicata alla balneazione, nonché il relativo numero di ausili ritenuto congruo per garantire la vivibilità alle spiagge e dovrà essere inviata entro 9 giorni da oggi.

La stessa domanda dovrà essere inviata nei termini alla Direzione regionale per l'inclusione sociale, esclusivamente a mezzo pec all'indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Allegati:
Scarica questo file (delibera 564 2019.pdf)delibera 564 2019.pdf[ ]120 Kb

Al via il bando Girls 4 STEM della Commissione EU, aperto anche agli Enti locali

La Commissione Europea ha lanciato 'Girls 4 STEM': il bando ideato con l'obiettivo di colmare il divario di genere attraverso l'educazione digitale e imprenditoriale attraverso lo sviluppo di competenze digitali pertinenti per la trasformazione digitale.

È previsto uno stanziamento di 350 mila euro per superare il divario di genere che in Europa riguarda il settore, a partire dall'istruzione e per proseguire fino alle carriere lavorative inerenti le discipline scientifiche, ingegneristiche, tecnologiche e matematiche.

Al bando possono partecipare anche gli enti locali presentando le proprie proposte entro il 27 agosto 2019, per richiedere copertura per il 70% delle spese ammissibili.


Biblioteche comunali del sud, al via il bando per valorizzarle

Un bando per valorizzare il ruolo delle biblioteche comunali quale luogo di incontro e di coesione sociale, incentivando l'utilizzo degli accessi agli spazi e la diffusione di una concezione delle biblioteche quali luogo di ritrovo e di confronto delle comunità.

Il finanziamento ammissibile può raggiungere un massimo di cento mila euro per ciascun progetto  presentato, che sia della durata di 24 mesi. In totale, per il bando è previsto un finanziamento di un milione di euro, di cui un massimo di 500 mila euro sono messi a disposizione dal Centro per il libro e fino a un massimo di 500 mila euro sono messi a disposizione di Fondazione CON IL SUD.

Informazioni e/o chiarimenti sul procedimento possono essere richiesti, fino a 5 giorni dalla scadenza del presente bando, il 23 settembre 2019, al seguente indirizzo email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Allegati:
Scarica questo file (Bando_bibliotehe_comunali.pdf)Bando_bibliotehe_comunali.pdf[ ]530 Kb

Enti locali, dal 1° luglio le domande per il fondo destinato alla sicurezza di edifici pubblici

Dal 1 luglio al 30 agosto 2019, Città metropolitane, Province e comuni potranno chiedere il contributo statale per la progettazione di messa in sicurezza di edifici e strutture di cui sono proprietari e destinati ad uso pubblico. La priorità è data alle strutture scolastiche.

Con una nota dello scorso 19 giugno, il ministero delle Infrastrutture e dei trasporti ha confermato i 30 milioni di euro (90 nel triennio, 390 fino al 2030) che le Città metropolitane, le Province e i Comuni potranno spendere.

Il Fondo progettazione del Mit è stato istituito dal comma 1079, articolo 1, della legge 205/2017 (Manovra di bilancio per il 2018), ma sulle cui risorse l'intesa in Conferenza Unificata è stata raggiunta soltanto il 20 dicembre 2018.

In dettaglio, le risorse a valere sul fondo progetti del Mit complessivamente sono ripartite per 4.975.000 euro alle Città metropolitane, per 12.437.500 euro alle Province e 12.437.500 euro ai Comuni.

Le Città metropolitane e Province possono chiedere di essere ammesse al cofinanziamento di uno o più progetti fino al tetto di risorse assegnate ciascun anno a ogni ente, che è di 100mila euro per le prime e 70mila per le seconde, cui si aggiunge una quota variabile in misura proporzionale alla popolazione residente.

I Comuni possono presentare domanda di cofinanziamento al massimo per tre progetti e per un importo che rientri nei 60mila euro per ciascuno di essi. Per le amministrazioni comunali la ripartizione delle risorse avverrà in base a una graduatoria triennale 2018/2020.

La Regione Lazio lancia 'Itinerario Giovani spazi e ostelli'

La Regione Lazio in attuazione dell’Accordo sottoscritto con la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Gioventù - avente per oggetto la realizzazione di “Interventi a favore dei giovani” prevede, tra le altre, l’Azione “Itinerario giovani (Iti.Gi.) spazi e ostelli”. In particolare, la Regione intende sostenere la creazione, il potenziamento e l’animazione di spazi dedicati all’ attrazione del turismo giovanile e più precisamente:

- «Centri di Sosta», da intendersi come uno spazio fisico dedicato allo svolgimento di attività culturali, ricreative, sportive o di altro genere (ambientali, artistiche, artigianali, didattiche, formative, turistiche, sociali, agricole) purché siano, nel loro insieme, di potenziale interesse dei giovani turisti e caratterizzate da una unitarietà gestionale per quanto riguarda l’accesso da parte dei fruitori;

- «Centri di Posta», da intendersi come Centri di Sosta che svolgono anche attività ricettiva.

Possono presentare richiedere il contributo:

- i Comuni e Roma Capitale

- le Comunità montane

- la Città Metropolitana di Roma Capitale

- gli Enti Parco

- altri Enti pubblici vigilati dalla Regione Lazio

Le richieste di contributo concernenti i progetti relativi agli spazi che si intendono valorizzare devono essere presentate esclusivamente via PEC, all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. entro il 1 luglio 2019.

I migliori progetti, che dovranno essere realizzati da giovani per giovani under 35, verranno finanziati dalla Regione Lazio fino ad un importo massimo di € 288.000.

La Fondazione Logos PA è in grado di supportare l'ente nella fase progettuale mettendo a disposizione le proprie risorse specializzate nel settore.Per maggiori informazioni contattaci.

Per scaricare l'Avviso clicca QUI.

Trasporto pubblico, proroga per istanza enti locali

Per gli interventi nel settore del trasporto rapido di massa a impianti fissi, gli enti locali possono presentare le istanze per l'assegnazione dei contributi entro il 31 dicembre 2019. La scadenza iniziale del Fondo investimenti di 1,334 miliardi di euro, precedentemente fissata al 30 settembre 2019, è stata quindi prorogata di tre mesi.

Gli stanziamenti derivano dal Fondo finalizzato al rilancio degli investimenti delle Amministrazioni Centrali dello Stato e allo sviluppo del Paese istituito dall’articolo 1, comma 95, della Legge di Bilancio 2019.

Il contenuto integrale dell’Avviso è consultabile al link http://www.mit.gov.it/temi/trasporti/trasporto-pubblico-locale/documentazione

La Regione Lazio stanzia 4,8 mln di euro per il ripristino della viabilità rurale e forestale

La sistemazione e la ristrutturazione delle strade forestali extra-aziendali esistenti e permanenti, soggette a pubblico transito, che risultino classificate vicinali e che siano finalizzate a facilitare le operazioni selvicolturali e la gestione attiva delle superfici forestali. Sono questi gli investimenti ammissibili dal nuovo avviso della Regione Lazio che stanzia 4,8 milioni di Euro per il miglioramento e il ripristino della viabilità rurale e forestale extra aziendale. Sono escluse, tuttavia, le strade statali, regionali, provinciali e comunali.

Tra i soggetti pubblici, i destinatari e beneficiari sono:

- i Comuni e le loro unioni

- le Comunità montane

I soggetti privati sono:

- Gli enti che gestiscono terreni di uso collettivo (Università Agrarie, ASBUC - Amministrazione Separata dei Beni di Uso Civico, Comunanze Agrarie);

- Le associazioni di agricoltori che realizzano investimenti collettivi.

Il contributo è pari al 100% della spesa ammissibile per i beneficiari pubblici e all’80% per i beneficiari privati.

Per i beneficiari privati il contributo massimo ammissibile è pari a 200.000 euro. Il massimale del costo totale dell’investimento ammissibile pari a 350.000 euro comprensivo dell’IVA.

Le domande possono essere presentate esclusivamente mediante apposita procedura informatica entro il 5 luglio 2019.

Il link dove è possibile trovare ulteriori informazioni e la modulistica necessaria: http://www.lazioeuropa.it/bandi/psr_feasr_miglioramento_e_ripristino_della_viabilita_forestale_extra_aziendale-579/

Edifici scolastici, agli Enti locali 173 milioni per la messa in sicurezza

Sulla Gazzetta Ufficiale del 4 aprile è stato pubblicato il decreto n. 2 del 3 gennaio 2019 del Miur, relativo ai "Finanziamenti di interventi di messa in sicurezza di edifici scolastici a valere sulle economie dei mutui Bei 2015”. Il provvedimento stabilisce che la somma complessiva di 177.476.225,00 euro venga assegnata in misura pari a 172.708.620,16 di euro agli Enti locali inseriti negli appositi elenchi da A ad U, per specifiche operazioni di messa in sicurezza delle scuole.

La proposta di aggiudicazione degli interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici da parte degli Enti locali dovrà essere presentata entro sei mesi dalla data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Il termine ultimo per la conclusione e la rendicontazione dei lavori è al 15 ottobre 2020.

Anas, pubblicato il bando per progettazione ponti, viadotti, gallerie per 32 milioni di euro

Il 29 marzo è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il bando Anas per l'affidamento dei servizi di progettazione esecutiva relativa ai lavori di manutenzione programmata di ponti, viadotti e gallerie per un valore di 32 milioni di euro.

Lo stanziamento di tali finanziamenti è legato alla necessità di garantire la sicurezza strutturale di ponti e viadotti, avendo il sistema dei trasporti un ruolo primario per lo sviluppo economico e sociale del Paese. Le procedure d'appalto hanno durata triennale e sono attivate mediante un Accordo Quadro per poter avviare i servizi di progettazione in tempi brevi.

Le imprese interessate dovranno far pervenire le offerte digitali, con la documentazione richiesta, sul Portale Acquisti di ANAS https://acquisti.stradeanas.it, pena esclusione, entro le ore 12.00 del 7 maggio 2019.

Tutte le informazioni sui bandi di gara sono disponibili sul sito www.stradeanas.it

Pag 1 di 23