Wednesday, Aug 21st

Last update07:19:26 AM GMT

Sei qui: Area Legislativa Delibere Gambling, le novità per il riordino del settore

Gambling, le novità per il riordino del settore

Una nuova versione della proposta del Governo sul riordino del settore gambling è stata presentata in Conferenza unificata. L'intesa, che verrà nuovamente discussa in una nuova Conferenza unificata, introduce diverse novità: l'obbligo di utilizzo della tessera sanitaria per l'attivazione delle 'macchinette'; la distanza tassativa di 150 metri delle sale giochi da chiese, luoghi di culto e scuole; la sospensione del funzionamento per 6 ore al giorno. Decisione, quest'ultima, che spetta ai sindaci, ma l'obiettivo è ottenere regole omogenee sull'intero territorio nazionale.

Inoltre, per gli addetti alle sale sarà prevista una formazione specifica «anche con approccio di contrasto al gioco d'azzardo patologico», avranno «l' obbligo di segnalare i soggetti patologici ai servizi sociali del comune» e di «impedire l'ingresso alle persone soggette alla dipendenza dell'azzardo patologico e inserite in programma di recupero».

A partire già da quest'anno, dovrebbe entrare in vigore il taglio delle 'slot', a partire da quelle presenti nei luoghi 'generalisti secondari' e in bar e tabacchi, al fine di ridurne il 30% su tutto il territorio nazionale.

Ai sindaci viene garantita la possibilità di intervento in situazioni di emergenza e «di pericolosità sociale del diffondersi di illegalità e disagio connessi al gioco, anche in deroga alle disposizioni previste dall'intesa». Situazioni, queste, in cui lo Stato «dovrà sostenere l'ente locale, con tempestività e con adeguate risorse».