Wednesday, Aug 05th

Last update09:05:20 AM GMT

Sei qui: Area Legislativa Normative Edilizia, le novità introdotte dal dl semplificazioni

Edilizia, le novità introdotte dal dl semplificazioni

La bozza del Decreto semplificazioni riporta all'articolo 20 una serie di misure di semplificazione in materia di edilizia. In primis, è previsto che per gli interventi di ristrutturazione con demolizione e ricostruzione disciplinati da un piano urbanistico che preveda un programma di rigenerazione urbana, la ricostruzione sia comunque consentita con la sola osservanza delle distanze legittimamente preesistenti.

E' prevista l'ammissibilità di modifiche dei prospetti come opere di manutenzione straordinaria se indispensabili a garantire l’agibilità o l’accessibilità delle unità immobiliari (mentre sarebbero da qualificare come una ristrutturazione edilizia nei restanti casi); un chiarimento dei requisiti e delle specificità degli interventi di ristrutturazione ricostruttiva. Il provvedimento prevede la conferenza di servizi semplificata per acquisire gli atti di assenso di altre amministrazioni richiesti per la realizzazione dell’intervento, allo scopo di standardizzare e accelerare i termini di svolgimento delle procedure edilizie; la classificazione della realizzazione di strutture leggere destinate ad essere rimosse alla fine del loro utilizzo stagionale quale attività edilizia libera.

Prevede, inoltre, la possibilità di una proroga della validità dei titoli edilizi, prevedendo che prima che siano decorsi i termini per l’inizio o per la fine dei lavori (rispettivamente di un anno e di tre anni dal rilascio del titolo), il privato possa prorogarli con una mera comunicazione allo sportello unico comunale, nonché previsione di una proroga ulteriore, discrezionale, ove ricorrano giustificate ragioni; un chiarimento in merito al campo di applicazione del Contributo Straordinario introdotto dal decreto-legge 12 settembre 2014, n. 133; un aumento della riduzione dal 20 al 35% del contributo di costruzione per gli interventi di rigenerazione urbana; il rilascio d’ufficio dell’attestazione dell’avvenuta formazione del silenzio assenso da parte dello sportello unico edilizia (SUE).