Wednesday, Jun 23rd

Last update08:04:02 AM GMT

Sei qui: Area Legislativa Normative Tari: cambia il termine per adozione tariffe, il no dei sindaci

Tari: cambia il termine per adozione tariffe, il no dei sindaci

Con la pubblicazione del Dl 41/2021, il termine per l'adozione delle tariffe Tari è stato anticipato al 30 giugno. Decisione che ha provocato non poche proteste da parte dei sindaci. Tale scadenza sarebbe troppo a ridosso del termine del 31 maggio prevista per l’uscita delle imprese dal servizio pubblico. Diversamente, il termine previsto dalla prima versione bollinata del decreto “Sostegni” (il 30 settembre, ndr) avrebbe dato la possibilità di risolvere alcune problematiche. Inoltre, il termine del 30 giugno comporta complicazioni sull’iter di approvazione delle tariffe Tari 2021. Oltretutto i Comuni devono attendere il 31 maggio per avere un’idea più chiara su quali siano le attività economiche che hanno optato per la fuoriuscita dal servizio pubblico. Tali informazioni che il comune deve acquisire sono necessarie al comune per determinare le tariffe. Pertanto, ai fini della conclusione della procedura di approvazione delle tariffe Tari 2021, un mese di tempo non sarebbe sufficiente.