Saturday, Aug 24th

Last update07:19:26 AM GMT

Sei qui: Camminitaliani.it Eventi e Convegni Convegni I Comuni che servono all'Italia

I Comuni che servono all'Italia

E-mail Stampa PDF

Il prossimo 22 settembre, presso la Sala Perin del Vaga dell’Istituto Luigi Sturzo, in Via delle Coppelle 35 a Roma, si svolgerà il convegno organizzato dalla Fondazione IFEL “I Comuni che servono all’Italia. Responsabilità e autonomia: fattori imprescindibili per una riforma dei sistemi locali”.

L’incontro, in programma a partire dalle 14:30, si concentra sull’analisi di quelle caratteristiche che vanno necessariamente riconosciute alle amministrazioni comunali italiane all’interno di un disegno di riforma dei sistemi locali. Il binomio responsabilità-autonomia, nel rispetto del principio di sussidiarietà, sarà il nodo cruciale dell’incontro al quale interverranno numerosi esponenti di spicco del mondo accademico e istituzionale.

Dopo l’apertura dei lavori, affidata a Pierciro Galeone (Direttore della Fondazione IFEL) e a Maurizio Bernardo (Presidente Commissione Finanze della Camera dei Deputati), seguiranno i contributi di Franco Gallo (Presidente emerito della Corte costituzionale), Andrea Ferri (Capo Dipartimento Finanza locale Fondazione IFEL), Stelio Mangiameli (Università di Teramo, Direttore ISSiRFA), Livia Salvini (Università LUISS – Guido Carli di Roma), Fabio Fiorillo (Università Politecnica delle Marche, Assessore Comune di Ancona) e Luca Antonini (Università di Padova, Presidente Copaff).

L’incontro terminerà con le conclusioni di Guido Castelli, Presidente della Fondazione IFEL e Sindaco di Ascoli Piceno.

Con questo convegno la Fondazione IFEL vuole farsi promotrice di un’importante occasione di approfondimento e dibattito che abbia come elemento centrale il fondamentale ruolo svolto dai Comuni, in qualità di primi e più diretti rappresentanti e interlocutori del territorio italiano.

Si ricorda che per poter partecipare all’evento è necessario inviare una mail di conferma all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.