Thursday, Jul 02nd

Last update01:45:58 PM GMT

Sei qui: News

News

Casa, un progetto per garantire il diritto all'abitare ai lavoratori agricoli della provincia di Latina

E-mail Stampa PDF

È stato presentato oggi il nuovo progetto della Regione Lazio ''Per un lavoro di qualità in agricoltura - Qualità dell'abitare'', per rispondere al diritto alloggiativo dei lavoratori agricoli e da oggi operativo nei comuni della provincia di Latina.

Il piano è stato presentato congiuntamente dagli assessori al Lavoro e Formazione, Claudio Di Berardino, all'Agricoltura, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Enrica Onorati e alle Politiche abitative e Urbanistica, Massimiliano Valeriani.

Il progetto prevede delle azioni specifiche di supporto per la ricerca di alloggi, dalla stipula dei contratti di affitto all’accesso a un fondo di garanzia per eventuale supporto economico agli affitti o danni all’immobile.

In particolare sono previsti:

· accompagnamento nella ricerca di soluzioni abitative adeguate, supporto nella contrattazione e stipula di un nuovo contratto di affitto in relazione alla tipologia del bisogno (singoli, nuclei familiari, permanenze di breve, di medio o di lungo periodo);

· supporto all’inserimento dei destinatari in progetti o esperienze di housing sociale;

· sostegno alla copertura dei costi relativi a contratti di affitto in caso di mancato pagamento da parte dei locatari in difficoltà per ragioni legate alla precarietà della condizione occupazionale e intervento per eventuali danni cagionati all’immobile, anche attraverso uno specifico fondo regionale che può contare su risorse pari a 500mila euro a valere sul Fondo Sociale Europeo. A tal fine, i contratti di locazione sono vidimati dall’Associazione dei proprietari e dall’associazione degli inquilini e inseriti all’interno di un “patto” di trasparenza con i proprietari degli immobili. Il contributo massimo erogabile per ogni destinatario - a valere sul Fondo speciale regionale - è pari a 3.600 euro da corrispondere per il pagamento delle quote mensili dell’affitto fino a un massimo di 12 mesi. La Regione Lazio inoltre mette a disposizione del locatore un bonus fino a 500 euro per acquisto libri o ingressi al cinema e spettacoli.

Il piano è tracciato in un protocollo d’intesa sottoscritto, oltre che dalla Regione Lazio, anche dalle organizzazioni datoriali, sindacali e dei diversi comuni della provincia di Latina ove, in questa fase, verrà attuato il piano. A seconda del comune sono indicate le quote di affitto mensile ammissibili per godere delle coperture e incentivi del piano: i canoni di locazione non possono comunque eccedere 600 euro mensili per i Comuni in provincia di Latina ad alta densità abitativa, che possono usufruire del canale concordato (Aprilia, Cisterna di Latina, Cori, Fondi, Formia, Gaeta, Latina, Minturno, Pontinia, Priverno, Sabaudia, Sezze e Terracina). Per i Comuni a bassa intensità, i canoni di locazione non possono eccedere gli euro 400 mensili.

Quello dell’abitare è l’ultimo dei punti attuati dell’accordo più generale - sottoscritto a gennaio del 2019 - “Per un lavoro di qualità in agricoltura”, attraverso il quale sono state avviate azioni per il contrasto al lavoro nero e allo sfruttamento in agricoltura e per la promozione e valorizzazione della legalità. Tra gli altri punti dell’accordo, attuati da luglio 2019, vi sono l’app Fair Labour per il corretto incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro, trasporti gratis nella provincia di Latina sulla rete Cotral per i lavoratori con regolare contratto, incentivi alle aziende agricole per l’uso di navette di trasporto secondo le norme per il contenimento dell’emergenza da Covid 19, campagna informativa multilingua dedicata ai braccianti agricoli, ricorso a mediatori culturali e predisposizione di sportelli dedicati all’agricoltura nei centri per l’impiego regionali.

Nel corso del webinair hanno partecipato: il Prefetto di Latina, il Presidente della Provincia di Latina, l’Anci Lazio, i sindaci dei comuni di i Comuni di Fondi, Latina, Maenza, Pontinia, Priverno, Roccagorga, Sabaudia, Sezze e Terracina.

Per le organizzazioni sindacali erano presenti: confederali regionali, provinciali di categoria del settore dell’Agricoltura e di categoria del settore degli Inquilini. Tra i datoriali, associazioni di Agricoltori, Proprietari e Terzo Settore.

Turismo, 2 milioni ai Comuni del Lazio per "Eventi delle meraviglie"

E-mail Stampa PDF

La Giunta Regionale del Lazio ha approvato un’importante delibera per sostenere i Comuni della Regione nella realizzazione di eventi, feste, manifestazioni e iniziative turistico-culturali da realizzarsi nella seconda metà del 2020. Sono 2 i milioni di euro stanziati.

“La Regione Lazio mantiene l’impegno con i territori e continua a manifestare la sua vicinanza ai Sindaci e alle amministrazioni nel difficile rilancio del turismo locale” dichiara Giovanna Pugliese, Assessora al turismo e pari opportunità della Regione Lazio. “A seguito della diffusione nel mondo e nel nostro Paese del coronavirus, il turismo ha subito un colpo durissimo. Tutte le stime ci dicono che oltre alla flessione netta, rischiamo di subire contraccolpi ancora più duri se non mettiamo in campo immediatamente azioni virtuose. Noi, nel Lazio, ce la stiamo mettendo tutta”.

I 2 milioni di euro stanziati dalla Giunta andranno a sostenere il Programma regionale unitario di promozione del territorio ‘Eventi delle meraviglie’. Il Contributo regionale andrà da un minimo di 4.000 euro per i Comuni più piccoli ai 20.000 euro per quelli più grandi. Ogni Comune potrà fare domanda di contributo attraverso una manifestazione d’interesse disponibile nei prossimi giorni che sarà pubblicizzata anche sul sito www.visitlazio.com.

“C’è grande necessità di rimettere in moto l’economia della nostra Regione legata al turismo - conclude Giovanna Pugliese - Con iniziative come questa, sosteniamo i territori e li affianchiamo nella grande sfida del rilancio del turismo post covid. Un turismo di prossimità, un turismo locale, interregionale, a misura di cittadino e di territorio. Siamo sicuri che gli ‘Eventi delle meraviglie ‘ potranno far riscoprire l’arte, la bellezza e la cultura quotidianamente ad un passo da noi”.

ALI, congresso nazionale a Napoli con centinaia di sindaci ed esponenti del governo

E-mail Stampa PDF

Il 16 e 17 luglio, a Napoli, centinaia di sindaci, amministratori ed esponenti del governo parteciperanno a "Fare Gentile. La casa dei riformisti locali". E' il XVIII Congresso nazionale di ALI - Autonomie Locali Italiane, "un momento molto importante tra Ministri del Governo ed Enti Locali per parlare e trovare soluzioni alla situazione socioeconomica e per la ripartenza dopo la fase emergenziale del Coronovirus”, ha detto in una nota Matteo Ricci, presidente Ali e sindaco di Pesaro.

Hanno confermato: Teresa Bellanova, Ministra per le politiche agricole; Roberto Gualtieri, Ministro dell’Economia e delle Finanze; Francesco Boccia, Ministro per gli affari regionali e le autonomie; Roberto Speranza, Ministro della Salute; Giuseppe Provenzano, Ministro per il Sud e la coesione territoriale; Anna Ascani, Vice Ministra dell’Istruzione; Matteo Mauri, Vice Ministro dell’Interno; Pierpaolo Baretta, Sottosegretario all’Economia e Finanze; Achille Variati, Sottosegretario dell’Interno; Livia Turco, Presidente Fondazione Nilde Iotti; Claudio Martelli, Direttore dell’Avanti; Enrico Giovannini, Presidente ASvIS; Antonio Decaro, Presidente ANCI e sindaco di Bari; Michele De Pascale, Presidente Upi e sindaco di Ravenna; Stefano Bonaccini, Presidente Regione Emilia Romagna; Luigi De Magistris, sindaco di Napoli.

Mutui Comuni, Leodori: grazie a CDP liberati 150 milioni

E-mail Stampa PDF

“Grazie ad una vasta operazione messa in atto da Cassa Depositi e Prestiti ben 233 enti territoriali del Lazio hanno avuto la possibilità di rinegoziare i propri mutui e di ridurre il carico, riuscendo così a liberare risorse per decine di milioni di euro”. Lo scrive in un comunicato il vice presidente della Regione Lazio, Daniele Leodori.

“Nel Lazio sono stati rinegoziati ben 7.400 mutui per un debito residuo complessivo di 5,8 miliardi. L’adesione forte di Comuni, Province e degli enti territoriali ha portato a liberare risorse per 150 milioni di euro che – conclude Leodori – sono senza dubbio preziosi per le casse degli enti in un momento complesso come è quello che stiamo vivendo”.

Ambiente, Onorati:bene convenzione Astral-Consorzio di bonifica litorale nord

E-mail Stampa PDF

"Bene la convenzione sottoscritta tra Astral e il Consorzio bonifica litorale nord per realizzazione dell'impianto di sollevamento ‘Traiano’, nel comune di Fiumicino, e la predisposizione di una viabilità complementare tra via Lago di Traiano, il Corridoio C5 e la relativa rotatoria.

L'accordo tra i due Enti prevede oltre agli interventi di messa in opera, anche attività di censimento, monitoraggio e rilascio di concessioni, nella predisposizione di mappe georeferenziate e in tutte le operazioni di esproprio che si rendessero necessarie. Un ottimo esempio di sinergia, nell'ottica dell'ottimizzazione della spesa pubblica, che porterà beneficio all'area interessata nella piena tutela del territorio e nella salvaguardia dell'ambiente".

Lo dichiara in una nota l'Assessore Agricoltura, Promozione della filiera e della cultura del cibo, ambiente e risorse naturali della Regione Lazio, Enrica Onorati

Usi civici, istituito tavolo tecnico Mibact-Regione Lazio per protocollo d'intesa

E-mail Stampa PDF

Abbiamo approvato in Giunta una decisione che dà mandato alla Direzione Agricoltura, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Caccia e Pesca di provvedere all’istituzione del tavolo tecnico di lavoro in materia di usi civici con il Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo.

Vogliamo in tal modo porre fine allo stato di profonda incertezza nel Lazio legato ai procedimenti di sistemazione delle terre di dominio collettivo, ottimizzando la piena disponibilità e collaborazione del Ministero nel trovare soluzioni condivise.

È fondamentale, infatti, prima di tutto approfondire gli elementi normativi e giurisprudenziali per definire, di concerto con il Ministero, le procedure per la sistemazione dei domini collettivi.

E poi sarà altrettanto necessario adottare, all’esito dei lavori del tavolo tecnico, i provvedimenti amministrativi per la sottoscrizione del “Protocollo d’Intesa in materia di usi civici” con il Mibact.

Lo dichiara in una nota l'Assessore Agricoltura, Promozione della filiera e della cultura del cibo, ambiente e risorse naturali della Regione Lazio, Enrica Onorati.

Ambiente, con il progetto Ossigeno la Regione Lazio investe 12 mln sul territorio

E-mail Stampa PDF

La Regione Lazio ha approvato la delibera operativa del progetto Ossigeno, che stanzia 12 milioni di euro in 3 anni per la piantumazione su tutto il territorio regionale di alberi e arbusti autoctoni certificati.

Dopo la prima fase di sperimentazione, partita nel 2019 con il coordinamento degli uffici della Presidenza e dell’Ufficio di Capo di Gabinetto, in collaborazione con la Direzione Capitale naturale, durante la quale sono stati piantumati i primi 30.000 alberi donati dal vivaio del Parco Regionale dei Monti Aurunci, il programma entra nel vivo delle attività che porteranno - alla fine del 2022 - alla piantumazione di 6 milioni di alberi, uno per ogni abitante della regione, per contrastare il cambiamento climatico, compensare le emissioni di CO2 e proteggere la biodiversità.

Le risorse, immediatamente disponibili, saranno distribuite sul territorio in due diverse modalità: 2 milioni di euro saranno trasferiti agli Enti Parco e agli Enti che gestiscono spazi aperti al pubblico nelle periferie urbane, come le ATER, e 10 milioni di euro saranno oggetto di una gara per la fornitura e messa a dimora di nuovi alberi e arbusti autoctoni su terreni pubblici o a uso pubblico nel territorio del Lazio, nel rispetto dei principi di massima trasparenza, imparzialità e ragionevolezza.

Gli alberi piantati garantiranno la qualità dell’aria, producendo ossigeno e assorbendo anidride carbonica, e il benessere collettivo della popolazione del Lazio, in termini di salute fisica e psichica.

“Ossigeno è parte integrante di LAZIO GREEN – dichiara il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti - l’azione di sistema che abbiamo pensato per la tutela dell’ambiente, la lotta all’inquinamento e il sostegno all’economia circolare. Mai come in questo momento la parola ossigeno acquisisce un senso pieno e profondo. L’elemento più importante per la nostra vita e per la salvaguardia del pianeta. L’emergenza coronavirus ha incisivamente segnato un tempo nuovo, durante il quale l’ambiente e gli spazi verdi hanno dimostrato di essere un punto nevralgico, necessario e vitale. Speriamo che la vita all’aria aperta, fonte di benessere individuale e sociale, diventi davvero un virtuoso comportamento nella vita quotidiana dei nostri cittadini”.

“Il nostro progetto Ossigeno – dichiara l’Assessore Agricoltura, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Ambiente e Risorse Naturali della Regione Lazio, Enrica Onorati - è partito in un periodo in cui la pandemia non era nemmeno pensabile e oggi diventa più che mai volàno di una economia sostenibile e obiettivo fondamentale nel quale coinvolgere tutti i protagonisti del territorio, in un’azione sinergica e di sistema a beneficio dell’intera collettività”.

Maltempo, da Regione Lazio ok a delibera per sostegno a Comuni del frusinate

E-mail Stampa PDF

La Giunta della Regione Lazio ha approvato la delibera per gli interventi straordinari a sostegno dei Comuni e degli Enti della provincia di Frosinone, colpiti dagli eventi eccezionali di natura meteorologica che hanno interessato il territorio il giorno 8 giugno 2020. Eventi a cui ha fatto seguito, con decreto del Presidente della Regione Lazio, la dichiarazione dello stato di calamità naturale.

Nel dettaglio, per il 2020, saranno finanziati interventi quantificati in 310mila euro dall’Amministrazione Provinciale di Frosinone, i quali verranno eseguiti di ASTRAL spa, mentre per gli interventi di somma urgenza, evidenziati come indifferibili dal Comune di San Giorgio a Liri, finanziati e quantificati in 400mila euro, saranno eseguiti dalla Direzione Lavori Pubblici, Stazione unica appalti Risorse idriche e Difesa del Suolo della Regione Lazio. È inoltre previsto un contributo straordinario per un importo complessivo di circa 1 milione e 300mila euro per i seguenti Comuni ed Enti: Ausonia, Castelnuovo Parano, Esperia, Sant’Ambrogio sul Garigliano, Sant’Andrea del Garigliano, Coreno Ausonio, Pico, Pignataro Interamna, Sant’Apollinare, Vallemaio, XIX Comunità Montana, Consorzio di Bonifica Valle del Liri.

“Le eccezionali piogge che si sono verificate in data 8 giugno hanno prodotto il danneggiamento di edifici pubblici e privati e hanno comportato, in particolare, una diffusa compromissione delle infrastrutture viarie, delle opere di regimazione idraulica e di danneggiamento dell’alveo di alcuni corsi d’acqua. L’obbiettivo principale della Giunta – ha dichiarato l’assessore ai Lavori Pubblici e Tutela del Territorio, Mobilità della Regione Lazio, Mauro Alessandri - è stato quello di agire in modo tempestivo per dare una risposta ad enti e territori, ai quali saremo vicini anche in fase di realizzazione delle opere e delle infrastrutture necessarie al ripristino delle necessarie condizioni di sicurezza”.

Regione: 400 mila euro per iniziative nelle aree protette del Lazio

E-mail Stampa PDF

“Abbiamo approvato in Giunta una delibera che stanzia 400.000 euro per promuovere nel sistema regionale delle aree protette del Lazio un programma di iniziative destinate a bambini, ragazzi e famiglie, da realizzarsi a partire dal termine dell’anno scolastico, affidandone il coordinamento alla Direzione regionale Capitale naturale, parchi e aree protette e la realizzazione agli enti di gestione delle aree protette. Una iniziativa, che va a unirsi a quelle del "Piano per l’infanzia, l’adolescenza e la famiglia”, nata dalla sinergia e dalla stretta collaborazione tra i diversi Assessorati, le direzioni, e il confronto con i consiglieri regionali, a sostegno delle famiglie del Lazio”.

Lo comunica in una nota Enrica Onorati, Assessore regionale all’ Agricoltura, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Ambiente e Risorse Naturali.

“La Regione Lazio vuole essere vicina ai suoi cittadini, dai bambini agli anziani, e sostenerli nella gestione di un momento particolare come quello attuale, di ripresa dall’emergenza Covid19 e di elaborazione di una nuova visione di vita quotidiana che prevede inevitabilmente la convivenza con il virus. Gli spazi all’aria aperta hanno dimostrato di poter consentire il rispetto delle regole di distanziamento e di essere funzionali a un corretto stile di vita, di salubrità non solo fisica ma anche mentale. Le iniziative che andremo a proporre in tutti i Parchi del Lazio saranno dirette a promuovere il movimento, il gioco, il rispetto e la conoscenza della natura, complementari a quelle svolte nei centri estivi, ragion per cui saranno svolte dal venerdì pomeriggio alla domenica; gratuite e svolte nel rispetto delle regole nazionali e regionali in tema di sicurezza sanitaria legata al covid19 – conclude Onorati - Invito tutti a godere del nostro meraviglioso patrimonio naturalistico, vivendo i Parchi del Lazio e beneficiando, sempre in maniera consapevole e responsabile, delle tante iniziative all’aria aperta che la Regione proporrà”.

Le iniziative saranno consultabili su parchilazio.it

Pag 1 di 199