Saturday, Oct 19th

Last update07:06:58 AM GMT

Sei qui: News

News

Dl fiscale, ai Comuni antievasione il premio resta pieno

E-mail Stampa PDF

Il decreto fiscale introduce delle novità, anche positive, per i Comuni. Viene confermato, infatti, ai comuni l'attribuzione del contributo che corrisponde al 100% delle somme riscosse dalle entrate in seguito ad accertamenti emessi in base alle segnalazioni dei comuni, caricate su una specifica piattaforma informatica.

Diversamente, senza la disposizione della proroga, la compartecipazione sarebbe tornata alla quota del 50%.

Ma l'introduzione di questa novità riguarda alcuni comuni. Infatti, nel 2019 i contributi sono stati erogati solo a 393 comuni con un importo di 11.406 milioni.

Il decreto fiscale, nel documento correlato contenente la relazione tecnica, si specifica che lo stato stanzia ogni anno 17 milioni di euro. Nel corso di quest'anno, il finanziamento più cospicuo è stato concesso all'Emilia Romagna e alla Lombardia. Al sud, invece, la Calabria.

Regione: da giunta ok a fondo 2019 per dissesto finanziario comuni Lazio

E-mail Stampa PDF

“La Giunta regionale del Lazio ha approvato questa mattina la delibera che definisce i nuovi criteri e le modalità di accesso al Fondo 2019 per prevenire il dissesto finanziario dei Comuni. Il provvedimento viene trasmesso alla Commissione consiliare competente per il parere. La modifica di accesso al Fondo, che complessivamente ammonta a 2,7 milioni di euro, consiste nell’esclusione degli Enti locali che, alla data di adozione della delibera, abbiano fatto ricorso alla procedura di riequilibrio, per evitare sovrapposizioni con la normativa statale. Erano inoltre già esclusi quegli Enti che si trovano in una situazione di dissesto finanziario. Restano invariate le modalità di accesso, e cioè: gli enti che intendono sottoporsi alla valutazione per l’accesso al fondo ne fanno espressa richiesta agli uffici regionali competenti; gli enti che fanno richiesta devono fornire, nei tempi indicati dalla Regione Lazio, tutta la documentazione necessaria al fine di poter valutare la reale situazione economico-finanziaria. Viene data priorità nell’accesso al Fondo ai Comuni che, negli ultimi tre anni, abbiano perseguito una efficiente razionalizzazione e riqualificazione della spesa pubblica, verificata attraverso il sistema degli indicatori economico-finanziari. I Comuni che possono accedere al Fondo sono quelli che si trovano a rischio di dissesto finanziario e quindi sono quelli che, per ognuno degli ultimi due esercizi finanziari hanno utilizzato in maniera continuativa l’anticipazione di tesoreria; sono in disequilibrio strutturale della parte corrente del bilancio; hanno un disavanzo di amministrazione e presentano debiti fuori bilancio. La scadenza per presentare le domande è il prossimo 15 novembre”.

Lo comunica in una nota la Regione Lazio.

Ugo Vetere: Sindaco. Martedì 15 ottobre il convegno di ALI Lazio per ricordare l'ex sindaco di Roma

E-mail Stampa PDF

Martedì 15 ottobre, ALI - Lega delle Autonomie Locali del Lazio ricorda Ugo Vetere, Sindaco di Roma dal 1981 al 1985, in occasione del 38° anniversario della sua elezione a Sindaco e per iniziare un percorso di analisi del suo contributo alla città

Il primo cittadino che, ad oggi, è ricordato non solo per il suo ruolo di amministratore, ma anche per le sue qualità umane di sindaco del popolo, che gli valsero il riconoscimento della Medaglia d'Argento al valor civile per il coraggio e l’abnegazione dimostrati, nel marzo del 1984, nel disarmare chi aveva sparato ed ucciso il bidello Ernesto Chiovini e si era asserragliato, tenendo in ostaggio 18 bambini della prima media, nella scuola “Ignazio Silone” (oggi intitolata in memoria del bidello) di Valmelaina .

L’impegno di Vetere per la Capitale sarà ripercorso e rappresentato attraverso il contributo e la testimonianza di coloro che hanno vissuto quel periodo storico e politico importante per la città.

L’impegno istituzionale di Vetere a favore della Capitale si è svolto in Campidoglio a partire dalla sua prima elezione a consigliere comunale nel 1966, successivamente quale capogruppo del PCI, assessore al bilancio e Sindaco, in Parlamento quale deputato dal 1972 al 1981 e senatore dal 1987 al 1992, ed infine nella Prima circoscrizione di Roma quale presidente dal 1995

Tra i relatori del convegno, interverranno, Pierluigi Severi, vice sindaco della Giunta Vetere; Antonello Falomi e Franca D’Alessandro Prisco, entrambi assessori dall’81 all’85, e Aurelio Misiti, Presidente Acea dall'83 all'87.

A presiedere e moderare il convegno, che si terrà dalle ore 18 nella Sala ‘Laudato Sì’ in Campidoglio, sarà Cristina Maltese, Vice Presidente Vicario di ALI Lazio. Concluderà l'incontro il Presidente di ALI Lazio, Bruno Manzi.

In occasione dell'iniziativa, l'Associazione delle Autonomie Locali del Lazio presenterà la proposta di intitolare una strada di Roma a Ugo Vetere.

Festival delle Città, il 1 ottobre l'Italia riparte dalle città. Ospiti i ministri Gualtieri e Bellanova

E-mail Stampa PDF

Martedì 1 ottobre l'Italia riparte dalle città.

Dall'1 al 4 ottobre, a Roma, nella suggestiva cornice del complesso di San Salvatore in Lauro, Ali - Autonomie Locali Italiane presenta il Festival delle Città. Una quattro giorni di incontri, dibattiti e confronti tra gli amministratori locali e il governo. Tra gli ospiti e i relatori che interverranno all'iniziativa, anche ministri, esponenti del governo e parlamentari, giornalisti, governatori regionali, esponenti del mondo socioeconomico e culturale.

Tema centrale sarà il protagonismo delle città per il futuro del Paese.

Entra nel sito del Festival delle Città e segui tutti gli aggiornamenti sul programma dell'evento.

Festival delle Città, per gli amministratori UNDER35 il soggiorno è gratuito

E-mail Stampa PDF

Dall'1 al 4 ottobre si terrà a Roma la prima edizione del Festival delle Città organizzata da ALI -Autonomie locali italiane, che rappresenterà un'occasione di confronto, approfondimento e formazione per gli amministratori locali.

Per tutti i giovani amministratori (di età compresa tra i 18 e i 35 anni) che vorranno partecipare alle numerose iniziative, dibattiti e workshop in programma al Festival delle Città, Ali offre la possibilità di soggiornare gratuitamente due notti presso le strutture alberghiere convenzionate.

Tutte le informazioni per aderire alla convenzione UNDER35 promossa da ALI Autonomie locali italiane sono disponibili nella sessione dedicata.

Festival delle città: autonomie locali per l'Italia

E-mail Stampa PDF

Dall'1 al 4 ottobre Ali - Autonomie Locali Italiane presenta il FESTIVAL DELLE CITTA'. L'evento, che si terrà a Roma nella suggestiva cornice del complesso di San Salvatore in Lauro, sarà occasione di incontro, dibattito e confronto tra gli amministratori locali e il Governo. Tra gli ospiti e i relatori che interverranno all'iniziativa, anche ministri, esponenti del governo e parlamentari, giornalisti, governatori regionali, esponenti del mondo socioeconomico e culturale. Tema centrale sarà il protagonismo delle città per il futuro del Paese.

Comuni, fondo di solidarietà di 10 milioni

E-mail Stampa PDF

E' stato stanziato un importo complessivo di 10 milioni di euro che sarà ripartito tra 335 Comuni. Si tratta di una cifra compensativa dei tagli dei trasferimenti del Fondo di solidarietà comunale, legate alle disposizioni sul contenimento della spesa pubblica (articolo 16 del decreto legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito dalla legge 7 agosto 2012) che vengono applicate alle quote di spesa relative ai servizi idrici integrati e ai servizi socio-sanitari assistenziali.

La ripartizione dei contributi compensativi a favore dei Comuni delle regioni a statuto ordinario e delle regioni Sicilia e Sardegna è stato reso noto dal decreto del 4 settembre del Ministro dell'Interno e del Ministro dell'economia e delle finanze.

In particolare, nell'allegato A sono specificati per ogni comune e regione i contributi loro stanziati.

Piccoli Comuni, via libera agli interventi infrastrutturali

E-mail Stampa PDF

Per i piccoli Comuni con meno di 3.500 abitanti è arrivato il via libera al decreto che finanzia gli interventi infrastrutturali con oltre 7,5 milioni. Le risorse disponibili rientrano tra i fondi non utilizzati dai precedenti programmi per i piccoli Comuni. L'ok è arrivato dopo la firma del ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Danilo Toninelli, al dm che attua una norma dello Sblocca-cantieri

Tra questi, potranno accedere al finanziamento 1.152 Comuni italiani individuati in base agli indici Istat sul grado di urbanizzazione e sull'indice di vulnerabilità sociale e materiale (Ivsm).

Saranno esclusi, invece, i piccoli enti che hanno partecipato ai programmi "Seimila Campanili" e "Nuovi progetti di intervento".

Foto: Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Arconet: Unioni di Comuni e bilancio consolidato

E-mail Stampa PDF

Arriva da una recente riunione della Commissione Arconet il chiarimento sulla situazione delle Unioni di Comuni in tema di bilancio consolidato.

La Commissione, richiamato anche l'articolo 2, comma 1 del Dlgs 267/2000 che definisce le Unioni di Comuni "enti locali" e, pertanto, tenuti al rispetto delle regole dell'armonizzazione contabile (quindi la redazione del bilancio consolidato), spiega che esse non sono da considerare enti strumentali secondo l'articolo 11-ter del Dlgs 118/2011. I Comuni, pertanto, non sono tenuti a includere il bilancio dell'Unione nel proprio consolidato.

Nella stessa occasione è stato anche spiegato che quando il Comune nomina soltanto gli amministratori, le ex Ipab non rientrano nel bilancio consolidato. Pertanto, la nomina da parte dell'ente locale del consiglio di amministrazione non è mandato fiduciario. Pertanto, ne deriva che le ex Ipab, non rientrando nel gruppo amministrazione pubblica, non rientrano nel bilancio consolidato dell'ente.


Pag 1 di 185