Wednesday, Jun 23rd

Last update08:04:02 AM GMT

Sei qui: News

News

Regione: firmato protocollo d'intesa con Università di Cassino per campionati universitari 2021

E-mail Stampa PDF

Il vice presidente della Regione Lazio, Daniele Leodori, ha firmato questa mattina il Protocollo d’intesa tra Regione e Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale per la realizzazione dei Campionati Nazionali Universitari 2021 che si svolgeranno a Cassino dal 28 maggio al 6 giugno. L’evento vedrà competere in 22 differenti discipline sportive migliaia di giovani atleti e appassionati di sport, provenienti da tutte le università italiane. L’accordo prevede per la realizzazione dell’evento un investimento da parte della Regione Lazio di 250mila euro derivante dai fondi del Piano straordinario #Viciniallosport messi a disposizione dalla Regione Lazio per sostenere il settore sportivo di tuta la regione, a seguito delle difficoltà dovute alla pandemia da Covid-19.

Una parte di questo investimento, inoltre, sarà destinato alla ristrutturazione e messa in sicurezza degli impianti sportivi di questa area della Regione, in modo che l’evento possa lasciare, come accade per le manifestazioni sportive di alto livello, una sorta di eredità a livello infrastrutturale per Cassino e i Comuni limitrofi nel reatino.

Un’iniziativa che vedrà la presenza di giovani, studenti, istituti scolastici, associazioni e società sportive dilettantistiche, con particolare riguardo a quelle operanti nell’ambito del sostegno delle persone con disabilità, dando luogo a importanti ricadute economiche, di promozione e valorizzazione del territorio.

“Questo evento – dichiara il vicepresidente Daniele Leodori – è il simbolo di una rinascita sotto diversi punti di vista, arriva nel pieno della primavera, nel periodo dell’anno in cui la natura torna alla vita. La firma del Protocollo d’Intesa, con un investimento di 250mila euro, è il chiaro segnale della volontà delle Istituzione regionale di essere presente nella quotidianità di cittadine e cittadini, ed è anche un importante incentivo per i tanti operatori del settore che hanno purtroppo subito le conseguenze dell’emergenza sanitaria, con consistenti perdite economiche dovute alle chiusure e ai rinvii degli eventi. La manifestazione, proprio per come è articolata e per il suo potere attrattivo, vuole essere un’ occasione di ripartenza del settore turistico e di promozione dello splendido territorio che la ospita. Infine – conclude Leodori –, mi preme molto anche sottolineare che i Campionati Nazionali Universitari 2021 rappresentano un momento di grande unione, un segnale di speranza e fiducia che arriva dopo mesi di austerità, coinvolgendo moltissimi giovani che arrivano da tutta l’Italia sotto l’unica bandiera dello sport”.

I Campionati Nazionali Universitari 2021 sono organizzati dall’Università Statale di Cassino e del Lazio Meridionale e si svolgeranno nel massimo rispetto di tutte le normative vigenti in termini di sicurezza sanitaria, per preservare la salute di tutti i partecipanti e di tutti gli spettatori.

Piccoli Comuni, Lazio: finanziati tutti i 141 progetti vincitori di "Un Paese ci vuole 2020"

E-mail Stampa PDF

I Piccoli Comuni rappresentano un patrimonio inestimabile di tradizioni, storia e bellezza da tutelare e proteggere. Un impegno su cui la Regione continua a lavorare e che raggiunge un ulteriore traguardo con l’approvazione dello scorrimento di graduatoria relativo alla seconda annualità dell’Avviso pubblico “Un Paese ci vuole 2020”.

“Per il biennio 2021/2022 abbiamo ammesso a finanziamento ben 141 nuovi progetti di valorizzazione in tutte le province della regione. I primi 63 sono stati subito finanziati con i circa 2,5 milioni di euro della dotazione iniziale. Oggi, con un ulteriore investimento di oltre 3 milioni di euro, finanziamo i restanti 78 progetti. Un grande risultato per la nostra Regione che continua a credere in ogni comunità del territorio, nelle sue potenzialità, nella sua storia. In attesa di tornare a vivere liberamente e in sicurezza le nostre vite quotidiane, continuiamo a sostenere i Piccoli comuni del Lazio affinché siano pronti presto a ripartire insieme”, dichiara il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Con un investimento totale di oltre 5,5 milioni sull’avviso pubblico “Un Paese ci vuole 2020”, la Regione sostiene con contributi fino a 40 mila euro i progetti di recupero e rigenerazione di luoghi e spazi importanti per la vita sociale e culturale delle comunità e in particolare per i giovani. Gli interventi riguardano dunque la sistemazioni delle piazze, dei giardini e dei percorsi dei centri storici, lavori di manutenzione di edifici e ambienti per la collettività e la riqualificazione paesaggistica di parchi, sentieri e aree di pregio naturalistico.

In allegato l'elenco dei Comuni.

Lazio, Onorati: "su agricoltura deliberato testo regolamento biodistretti"

E-mail Stampa PDF

La Giunta regionale del Lazio ha approvato il testo definitivo, dopo il passaggio in commissione regionale, del regolamento recante le disposizioni per la disciplina e la promozione dei biodistretti, in attuazione della legge regionale 11/2019.

Sono 14 gli articoli che normano, semplificandone al massimo la struttura, i distretti che hanno la finalità di diffondere la cultura del biologico e stabilire un modello di sviluppo sostenibile e compatibile con le esigenze dei territori e delle comunità insediate. «Ringrazio il Presidente e i componenti della Commissione consiliare agricoltura e ambiente per il celere e proficuo lavoro sul testo regolamentare. Abbiamo pensato a un testo di semplice consultazione e applicazione per i biodistretti, che sono costituiti mediante accordo tra enti locali, soggetti pubblici e privati, rappresentativi dell'identità storica e produttiva del territorio di riferimento - spiega l'assessore all'Agricoltura, Promozione della filiera e della cultura del cibo, Ambiente e Risorse Naturali della Regione Lazio, Enrica Onorati - che operano in modo integrato in un sistema produttivo locale, ispirandosi ai quattro principi dell'agricoltura biologica formulati dalla Federazione internazionale dei movimenti dell'agricoltura biologica: benessere, ecologia, equità e precauzione».

Il regolamento disciplina, tra l'altro: i criteri ed i parametri per l'individuazione dei soggetti facenti parte del biodistretto; le modalità per l'elaborazione dei programmi annuali; i criteri e le modalità per la concessione dei contributi; le modalità per l'effettuazione dei controlli sulla corretta utilizzazione dei contributi concessi.

Vaccini, domani in diretta Facebook ALI Lazio conferenza con il dottor Agostino Miozzo e amministratori locali

E-mail Stampa PDF

Sarà interamente incentrata sul tema dei vaccini la conferenza organizzata dall'Associazione delle Autonomie Locali del Lazio (ALI Lazio) . L'evento, che andrà in onda domani mattina alle 11.30 sulla pagina Facebook 'ALI Lazio', sarà introdotto dal presidente nazionale di ALI, Matteo Ricci, e vedrà l'intervento del dottor Agostino Miozzo, coordinatore del CTS, e di sindaci e amministratori locali del Lazio. La diretta sarà moderata dal presidente di ALI Lazio, Bruno Manzi.

E' stato invitato a partecipare l'Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

Interno, un nuovo modello uniforme di autorizzazione al soggiorno dei cittadini di Paesi terzi

E-mail Stampa PDF

E' stato approvato il nuovo modello uniforme di autorizzazione al soggiorno dei cittadini di Paesi terzi. Il ministro dell'interno, di concerto con il ministro per l'innovazione tecnologica e la digitalizzazione ha firmato il decreto pubblicato il 30 gennaio scorso in Gazzetta Ufficiale. In tal modo viene adeguato alle norme europee che prevedono un modello contenente dati ed elementi biometrici primari e secondari come indicati negli allegati A e B del decreto e che abbia caratteristiche tecniche conformi a quanto stabilito dalla decisione C (2018)7767 della Commissione del 30 novembre 2018.

Il decreto, inoltre, specifica che i titoli di soggiorno rilasciati utilizzando i modelli previsti dal decreto del ministro dell’Interno 23 luglio 2013 conservano la loro validità fino alla data di scadenza.

Regione Lazio, approvati criteri per contributi ai Comuni per l'eliminazione delle barriere architettoniche

E-mail Stampa PDF

Con il voto favorevole in Commissione consiliare, la Giunta ha approvato i criteri per l’assegnazione ai Comuni del Lazio dei contributi finalizzati ai Piani di Eliminazione delle Barriere Architettoniche.

“Dopo le Linee guida per la redazione dei Peba, strumento prezioso per i Comuni che decidono di lavorare concretamente all'accessibilità del proprio territorio, abbiamo stanziato 100mila euro per ciascuna annualità (2020/2021), con l'obbiettivo di permettere alle amministrazioni locali di redigere questo atto indispensabile per l'abbattimento delle barriere architettoniche nei comuni, azione che rappresenta un grande passo di civiltà. Le risorse potranno essere erogate in questo modo: 5.000 euro per i comuni fino a 20.000 residenti, 10.000 euro per i comuni oltre i 20.000 abitanti. Ci aspettiamo una grande risposta all’avviso pubblico che sarà pubblicato sul Bur, ed ambiamo ad avere presto un Regione che garantisca i diritti di ogni cittadino e cittadina”, così in una nota Mauro Alessandri, Assessore ai Lavori Pubblici e Tutela del Territorio, Mobilità della Regione Lazio.

Regione, assegnati i lavori per il capping della discarica di Bracciano

E-mail Stampa PDF

È stata aggiudicata la gara di appalto per le operazioni di capping della discarica di Cupinoro a Bracciano. I lavori sono stati assegnati alla società Htr per un investimento complessivo di 9 milioni di euro, a cui sarà applicato il ribasso di gara, mentre le operazioni di ripristino ambientale avranno una durata di circa 400 giorni. La Regione è intervenuta su richiesta del Comune nelle attività di messa in sicurezza e bonifica dell’impianto.

“Prendono finalmente avvio gli interventi per il capping della discarica di Bracciano: con il nuovo anno partono le misure di risanamento dell’area per poi restituirla alla gestione del Comune” dichiara Massimiliano Valeriani, assessore al Ciclo dei Rifiuti della Regione Lazio.

Rifiuti Regione: TAR assegna al ministero individuazione discarica ATO Latina

E-mail Stampa PDF

“La Regione ha approvato il Piano rifiuti del Lazio, in cui sono individuate le aree idonee per la realizzazione degli impianti di smaltimento, comprese quelle all’interno dell’Ambito territoriale ottimale di Latina, ma devono essere gli enti locali a decidere dove costruirli per rendere i rispettivi Ato autosufficienti nella gestione dell’intero ciclo dei rifiuti. La città di Roma ha individuato con una delibera di giunta comunale il sito dove realizzare la discarica di servizio, mentre ancora oggi, nonostante diverse sollecitazioni da parte dell’Amministrazione regionale, le istituzioni pontine non hanno prodotto atti ufficiali per la localizzazione dell’impianto di smaltimento. Pertanto la sentenza del Tar conferma che la Regione non ha competenza nella individuazione dei siti né tantomeno nella realizzazione negli impianti, avocando al Ministero la responsabilità di indicare l’area dove verrà costruita la discarica di servizio dell’Ato di Latina”.

Lo comunica in una nota la Regione Lazio.

Ecocentri comunali, ALI Lazio chiede chiarimenti al Ministero dell'Ambiente

E-mail Stampa PDF

L'associazione delle Autonomie locali del Lazio, ALI Lazio, ha presentato al Ministero dell'Ambiente una richiesta di chiarimenti in tema di smaltimento di rifiuti. In seguito alle segnalazioni pervenute da alcuni sindaci nei giorni scorsi, ALI Lazio ha posto un quesito relativamente all'interpretazione delle modifiche introdotte alla l.152/06 che, entrate in vigore il 1° gennaio 2021, stanno arrecando problemi ai privati che conferiscono gli inerti agli ecocentri comunali, con la conseguente preoccupazione di eventuali smaltimenti illeciti.

In allegato il quesito presentato al Ministero.

Allegati:
Scarica questo file (quesito inerti_ecocentri.pdf)quesito inerti_ecocentri.pdf[ ]97 Kb

Pag 6 di 214