Sunday, Feb 18th

Last update01:20:51 PM GMT

Sei qui: News Enti Locali

Enti locali

Il Comune e le regole di accettazione delle Dat

E-mail Stampa PDF

Il Viminale chiarisce, con la circolare 1/2018, le modalità di consegna delle disposizioni anticipate di trattamento (Dat), precisando che l'ufficio dello stato civile può ricevere solo quelle consegnate di persona e firmate dal "disponente" che sia residente nel Comune.

Come precisato dal ministero, la legge sulle Dat non prevede l'istituzione di un nuovo registro di stato civile ad hoc, pertanto l'ufficio dovrebbe occuparsi di registrare un elenco cronologico delle dichiarazioni presentate e archiviarle, poi, seguendo le norme di riservatezza sui dati personali.

Allegati:
Scarica questo file (Min_Int_Dat.pdf)Min_Int_Dat.pdf[ ]426 Kb

Salva la tua lingua locale, sezione Scuola: tutti i vincitori

E-mail Stampa PDF

Le tradizioni più sentite, i racconti della nonna, gli eventi che hanno segnato i territori (è il caso del Vajont) ed ancora un alfabeto del dialetto, con tanto di illustrazioni esplicative, ed opere in prosa multimediale: questi alcuni dei temi delle composizioni (poesia e prosa) vincitrici della sezione “Scuola” della quinta edizione del premio letterario nazionale “Salva la tua lingua locale”.

Questa mattina si è svolta la cerimonia di premiazione nella sala della Protomoteca del Campidoglio a Roma, con la partecipazione dei docenti e delle classi premiate. Complessivamente sono oltre 100 gli istituti che hanno partecipato e più di 500 le opere pervenute dal momento dell’attivazione della sezione "Scuola".

L'iniziativa mira ad incentivare la collaborazione tra le gli istituti scolastici e le Pro Loco per la formazione dei giovani e la sensibilizzazione degli adulti ai temi del patrimonio immateriale promossi dall'Unesco.

“La tutela e valorizzazione dell’immenso patrimonio immateriale culturale va compiuta in sinergia con l’azione delle istituzioni scolastiche” ha affermato il presidente dell’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia, Antonino La Spina, a margine della cerimonia. “L’importante protocollo siglato con il Miur ieri pomeriggio e l’aver dedicato, per la prima volta, una premiazione ad hoc alla sezione “Scuola” - prosegue - dimostra con i fatti, quanto questo tema sia costantemente al centro dell’azione dell’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia".

Per Bruno Manzi, presidente di Legautonomie Lazio: "la sezione scuola crescerà sempre di più per rendere centrale la conoscenza delle tradizioni e della storia, necessaria per la crescita individuale dei ragazzi".

Per Anna Paola Tantucci, presidente di E.I.P Italia Scuola Strumento di Pace, che ha coordinato i lavori e la giuria sezione "Scuola": “La grande partecipazione e l’alto livello dei testi presentati ha convinto la giuria ad assegnare all’unanimità per la poesia e la prosa il primo, secondo e terzo premio ex aequo. Sono state attribuite, inoltre, numerose menzioni d’onore per i lavori più meritevoli”.

Il presidente onorario della giuria del premio, Giovanni Solimine, ha invece sottolineato che “mantenere il dialetto, significa anche insegnare ai ragazzi il rispetto per la storia, le tradizioni, l’identità e le cultura dei territori ed anche ricordare la memoria dei luoghi e dei mestieri”.

Alla cerimonia hanno preso parte anche l’assessore alla Persona, Scuola e Comunità solidale di Roma Capitale, Laura Baldassare ed il responsabile della giuria della sezione “Scuola”, Elio Pecora, il quale a margine della cerimonia di premiazione, ha commentato così le opere valutate: “È una resurrezione dei vari dialetti italiani che forse non sono mai morti perché continuano ad essere utilizzati: è un’operazione molto felice. Il dialetto – prosegue - è la nostra vera lingua, la lingua interna, dell'infanzia e quindi le opere sono piene di verità: i racconti dei paesi, degli usi e di momenti di emozione”.

L'incontro è stato moderato da Paolo Conti, giornalista del Corriere Della Sera.

Il premio letterario “Salva la tua lingua locale” è stato istituito dall’Unione Nazionale delle Pro Loco e da Legautonomie Lazio, ed è organizzato in collaborazione con il Centro Internazionale Eugenio Montale, e, per la sezione scuola, con l’ong “Eip-Scuola Strumento di Pace”.


ELENCO SCUOLE PREMIATE

SEZIONE POESIA

1°PREMIO POESIA Ex Aequo

1. BASILICATA- “I. C. Q. O. FLACCO” - MARCONIA DI PISTICCI- MATERA

- Damiano Masiello cl 5A “Marconja e Pistizza” “Marconia e Pisticci”

- Aurelio Tiani cl. 5A “U pappayalla” “Il pappagallo”

- Davide Lo Franco cl. 5A “Tinna e Tanna” “Ninna Nanna”

1 . VENETO- “SCUOLA SECONDARIA DI 1° GRADO DI AURONZO DI CADORE” – BELLUNO

- Classe 3B- “Monte Piana”,“Vajont”, “Gnoche de Auronzo”

2° PREMIO POESIA EX AEQUO

2 ABRUZZO- “SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO GIULIO VERNE” TORNIMPARTE – AQ

- Alessio Vittorini classe 3B “La transumanza”

- Asia Izzi classe 1C “La festa de Alloui’” - “La festa di Halloween”

ABRUZZO- “SCUOLA PRIMARIA A. GIGANTE – G. PORTO” TORNIMPARTE – AQ

- Nicolò Fiori classe 5 “Le montagne de Tornimparte” “Le montagne di Tornimparte”

- Di Girolamo Alessandro, Fiori Andrea, Fischione Valeria, Hassouna Walid, Selmani Ajshe cl. 4

“Te pare gnenti ?” “Ti sembra niente?”

2 LAZIO- “LICEO SENECA/I.I.S .ALBERGOTTI”- ROMA

- Gianluca Preziosi cl. 4 I “In un sogno ricorente” “In un sogno ricorrente”

3° PREMIO POESIA EX AEQUO

- 3) MOLISE- “SCUOLA SECONDARIA S. DI 1° GRADO – ODDO BERNACCHIA – MARIA BRIGIDA”

TERMOLI – CB I Pescature- -Ipescatori –classe 1°C Nicolò Ferrazzano

- Classe 1°C Vanessa Zitti –Termele – Termoli

- 3) “ISTITUTO COMPRENSIVO PAPA GIOVANNI XXIII° ”- OSIO SOTTO- BG classe 1°B Lorenzo Bacis

La toleransa/ La tolleranza – Alessandro Verzillo “ Noni Super eroi” Nonni Supereoi

Premio Speciale UNPLI

- Sezione Poesia Scuola in Carcere

MOLISE-“I.P.S.S. A. R. - I.P.S. A. A.” TERMOLI –CB

- Massimo Marangio Classe 2L Sede carceraria di Larino dell’IPSEOA “Federico di Svevia” di

Termoli “Nun te l’aggio ritt maje” “Non te l’ho detto mai”

SEZIONE PROSA

1° PREMIO PROSA EX AEQUO

1) LAZIO- “ I.C. OLGA ROVERE”- RIGNANO FLAMINIO- ROMA

- Classe 5B Scuola primaria “L’Arca partirà? Solo San Crispino lo sa!”

- 1)MOLISE- “ IISS BOJANO”- BOJANO- CB

-Classe 4 A ITE “Qualche proverbio alla settimana è un vero toccasana”

2° PREMIO PROSA EX AEQUO

2) LOMBARDIA- “SECONDARIA DI 1° GRADO DOSOLO- POMPONESCO- VIADANA”- SAN

MATTEO d/C – MN

- Classi 1C, 2C, 1D Scuola secondaria di I grado “La canson dal Pu” “La canzone del Po”

2) SARDEGNA – “SCUOLA PRIMARIA FLUMINIMAGGIORE” –IGLESIAS

- Scuola primaria, classe 5° A “”La sedia di Domigheddu Arrossi” “Sa cadira de Domigheddu

Arrossi”

3° PREMIO PROSA EX AEQUO

- 3°) LAZIO - “I. C. MARCELLINA”- ROMA

Classe 4B/C “Calennaro Marcellinaro” “Calendario di Marcellina”

3) CAMPANIA- “ I. C. TELESE TERME” - SOLOPACA –BN

- Scuola secondaria di I grado classe 2A “A sfilata i Sulupaca” “La sfilata di Solopaca”

PREMIO SPECIALE PROSA MULTIMEDIALE

PUGLIA- “1° CD G. FALCONE”- CONVERSANO- BARI

- Scuola primaria classi 2C, 2D “Alfabeto conversanese”

MENZIONI D’ ONORE POESIA

MENZIONE D’ONORE POESIA

REGIONE CAMPANIA

I.C. TELESE TERME” - SOLOPACA –BN

- Giorgia Popolizio cl. 3D scuola secondaria di I grado “L’acqua e Teles” “ L’acqua di Telese”

- Di Mezza Alessandro cl. 3B scuola secondaria di I grado “O paese mio” “Il mio paese”

- I.C. SULMONA LEONE”- POMIGLIANO D’ARCO – NAPOLI Sirio Miriam cl. 3 I (i) “Si Vo’ Dio” “Se

Dio vuole”

REGIONE LAZIO

“ ISTITUTO COMPRENSIVO CASTRO DEI VOLSCI-SCUOLA PRIMARIA SCURPA” POFI- FROSINONE

Classe 5B Scuola primaria “Nunnitte , nonnucce” “ Nonnetti, nonnucci”

I.C. GALICE” SCUOLA PRIMARIA VIA PAPACCHINI-CIVITAVECCHIA

- Classi 5°A/B, Scuola primaria “Le regole”

REGIONE MOLISE

I. OMNICOMPRENSIVO GUGLIONESI” GUGLIONESI – CB

Scuola Secondaria di I Grado

Nicola Luigi Ricciuti Classe 1° A “Le voci dei bambini”- Joseph Cassetta classe 3 B Jecué a

pallaune - Il Calcio

- “ I.C. V. CUOCO “- PETACCIATO –CB

Scuola primaria - Brian Berchicchi, Villani, Giorgia, Chiara Di Vito Classe 5B “ La salcicce”

“La salsiccia”-

Scuola secondaria di I grado Classe 1B Martina Bracone “Lu vicchie” “ Il nonno”

- Francesca Florio I B “Lu mare mì” “Il mio mare”

- SCUOLA PRIMARIA CAMPODIPIETRA”- CAMPODIPIETRA- CB

- Scuola primaria Classi 3°A 3B “Scusateci”

- REGIONE PUGLIA

– “I.C. STORNARELLA”- FOGGIA

- Giulia Nardone, classe ? secondaria di I grado “La gatte” “La gatta”

- REGIONE SICILIA

“ISTITUTO S. ANTONIO”- ADRANO –CATANIA – Nicolò Rosano classe IA A.F.M. , “Ca’ vogghiu

campari e muriri” “Qui voglio vivere e morire”

MENZIONI D’ ONORE PROSA

REGIONE CAMPANIA

I.C. “CAPACCIO CAPOLUOGO – COSTABILE CARDUCCI” -CAPACCIO – SALERNO

- Scuola secondaria di I grado Giosuè Maria Ciuccio Cl 2E “Trendenara” “Trentinara”

- Scuola secondaria di I grado Rosario Giovanni Noce cl.2E “Carnaluvaro” “Carnevale”

- REGIONE LAZIO

“I.C. BRAVETTA”- ROMA

- Scuola primaria Diego Segundo Esteban cl 5B “Bullismo, l’ombra nira” “Bullismo, l’ombra nera”

Anac: sui lavori analoghi Pa niente requisiti aggiuntivi

E-mail Stampa PDF

Utilizzare i "lavori analoghi" non può rientrare tra i criteri oggetto di selezione per le imprese da invitare alle procedure negoziate. Lo fa presente l'Anac, nella delibera n. 1362 del 20 dicembre 2017, in risposta all'Ance, in merito ad alcune richieste presentate dalla stazione appaltante in occasione di una procedura presentata a inviti.

In seguito alla richiesta della stazione appaltante, oltre alle qualifiche Soa ulteriori requisiti di qualificazione legati all'espletamento dei 'lavori analoghi' all'appalto. Nella motivazione della contestazione rientra il fatto che gli stessi "lavori analoghi" venivano utilizzati come criteri di selezione degli operatori da invitare alla procedura negoziata.

Secondo quanto riportato dall'Ance, l'Anac ha concordato sul fatto che «la modalità di selezione degli operatori da invitare alle procedure negoziate non sia conforme le modalità di selezione dei soggetti da invitare alle procedure utilizzata dalla stazione appaltante non sia conforme ai principi generali in materia di contratti pubblici».

Contributi Regione Lazio, per Comuni ed Enti locali Bando entro il 15 marzo

E-mail Stampa PDF

I Comuni e gli Enti locali delle aree rurali del Lazio potranno presentare domanda per beneficiare dei contributi della Regione nell'ambito dei fondi europei "Psr Feasr". Il fine è la riqualificazione e l'efficientamento energetico degli immobili pubblici, purché vengano impiegate fonti rinnovabili.

La Regione Lazio ha pubblicato l'avviso del Bando che stanzia 3,5 milioni di euro per l'approvvigionamento e l'utilizzo di energia da fonti rinnovabili per autoconsumo nelle zone rurali, le cui domande dovranno pervenire entro il 15 marzo 2018.

Gli interventi finanziabili riguardano la riqualificazione ed efficientamento energetico da parte di Comuni, Province, Comunità Montane, Enti di gestione di aree protette regionali o provinciali del Lazio.

Il 15 marzo, entro le ore 12, è il termine fissato per la scadenza della presentazione delle domande, esclusivamente in modalità telematica attraverso l'Agenzia per le erogazioni in Agricoltura (Agea), sul portale del "Sistema Informativo Agricolo Nazionale (Sian)".

Elezioni 4 marzo, le risposte del Viminale

E-mail Stampa PDF

E' stato pubblicato sul sito del Viminale il file contenente le FAQ- Domande frequenti sulle elezioni del 4 marzo. Come ogni anno, il documento si propone quale guida utile per i cittadini, nonché per gli uffici elettorali dei Comuni e dei partiti, dei gruppi e movimenti politici che intendano proporre candidature alla Camera e al Senato.

Le domande e risposte chiariscono i punti salienti della nuova legge elettorale, ricordano i termini in cui vanno depositati i contrassegni elettorali e gli altri documenti necessari per presentare le candidature e le liste. Disponibili, poi, chiarimenti relativi alla documentazione per votare, al voto e alle firme.

Allegati:
Scarica questo file (FAQ_Politiche_2018_INTERNO.pdf)FAQ_Politiche_2018_INTERNO.pdf[ ]329 Kb

Direzione lavori e débat public, atteso parere delle Camere

E-mail Stampa PDF

Si attende entro il 29 gennaio il parere definitivo delle Camere sui due decreti del ministero delle Infrastrutture di attuazione del codice appalti. Provvedimenti relativi, entrambi, alle attività di direzione lavori e la regolamentazione del dibattito pubblico su alcune opere pubbliche.

I testi su cui si attende il parere delle Camere sono quelli usciti dalla discussione in Conferenza unificata il 21 dicembre scorso. Il dibattito pubblico sarà obbligatorio per poter decidere relativamente alla realizzazione di infrastrutture a rete a partire da 500 milioni di euro in su e sulle infrastrutture puntuali da 300 milioni di euro.

Il parere riguarderà, poi, la possibilità di svolgere il dibattito anche sulle opere per una soglia di importo ridotta di un terzo rispetto ai valori prima indicati. Richieste che possono arrivare da uno dei seguenti soggetti: Presidenza del consiglio dei ministri o i ministeri direttamente interessati dalla realizzazione dell'opera. Ma non solo, le richieste potranno pervenire anche da un consiglio regionale o una provincia o una città metropolitana o un comune capoluogo di provincia territorialmente interessati dall'intervento; uno o più consigli comunali o di unioni di comuni territorialmente interessati dall'intervento (se complessivamente rappresentativi di almeno 100mila abitanti); almeno 50mila cittadini elettori nei territori in cui è previsto l'intervento; almeno un terzo dei cittadini elettori per gli interventi che interessano le isole con non più di 100mila abitanti e per il territorio di comuni di montagna.

Allegati:
Scarica questo file (DIREZIONE_LAVORI_N.493.pdf)DIREZIONE_LAVORI_N.493.pdf[ ]455 Kb
Scarica questo file (DEBAT_PUBLIC_n.494.pdf)DEBAT_PUBLIC_n.494.pdf[ ]356 Kb

Zingaretti, appello ai Comuni: favoriscano acquisto case

E-mail Stampa PDF

"Faccio un appello a tutti i Comuni, a cominciare da Roma Capitale, che hanno le case, appartamenti e quartieri nei quali si utilizzo' la formula dei piani di zona, per cogliere questa fase che portera' tante famiglie ad acquistare gli appartamenti e ad uscire da una condizione di incertezza e intervenire per porre rimedio a questa situazione". Cosi' il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, a margine della presentazione della delibera che permettera' a 4mila famiglie rientranti nei piani di zona di acquistare gli alloggi in locazione. "Noi siamo disponibili - ha aggiunto - a dare una mano ma ci vuole un protagonismo delle amministrazioni comunali che devono mettere in campo risorse, progettualita' e interventi come quelli che sono palesi. Sono contento che per tante famiglie arriva finalmente un segnale di certezza su un tema delicatissimo come quello della casa nella quale si vive".

Fonte: AGI

Turnover, un correttivo apre a 3.146 Comuni

E-mail Stampa PDF

Il turn over si estende anche ai Comuni fino a 5 mila abitanti. Sono 3.146, quindi, i Comuni interessati dal correttivo a firma dei deputati Antonio Misiani, Mauro Guerra e Cinzia Maria, che estende a quelli della fascia compresa tra 3 e 5 mila abitanti il parametro già seguito dalla manovrina di primavera per gli enti fino a 3 mila abitanti. Nello specifico, il correttivo riserva la possibilità di turn over pieno a quegli enti in cui gli stipendi raggiungono fino al 24% sul totale delle uscite correnti.

Si prevede che le assunzioni riguarderanno il 56,3% dei Comuni fino a 5 mila abitanti, con il tentativo di trovare una giusta soluzione tra la necessità di assumere e l'esigenza di garantire un equilibrio nei conti. Negli ultimi anni, la spesa del personale nei piccoli Comuni è stata ridotta, anche relativamente ai numeri del bilancio.

Concorsi dirigenti pubblici, nuove prove per selezionare i vertici Pa

E-mail Stampa PDF

Saranno 123 i dirigenti dello Stato ad essere assunti con decreto firmato da Funzione pubblica e dal ministero dell'Economia. Decreto che comprende tra gli obiettivi l'ampliamento dell'organico e la definizione dei principi chiave sulla formazione dei nuovi vertici della Pa.

Nella fase di selezione saranno valutate attitudini al 'problem solving' e conoscenza delle 'soft skill'. Decisiva anche la valutazione delle capacità manageriali, oltre alle competenze giuridiche.

Nelle prossime settimane verranno pubblicati i dettagli sulle prove relative ai nuovi concorsi pubblici, sulla base delle istruzioni di Palazzo Vidoni. Dettagli che saranno messi a punto dalla Scuola nazionale dell'amministrazione (Sna), che dovrà offrire modelli di reclutamento replicabili in tutte le amministrazioni.

Pag 1 di 63