Wednesday, Jun 23rd

Last update08:04:02 AM GMT

Sei qui: News Enti Locali

Enti locali

Montino: 'Fiumicino primo comune del Lazio a vaccinare la polizia locale'

E-mail Stampa PDF

“Parte da Fiumicino la campagna di vaccinazione della Polizia Locale nel Lazio. Come annunciato dall’Unità di Crisi Covid-19 della Regione. Inizia, infatti, da giovedì mattina il vaccino sarà somministrato alle agenti e agli agenti della nostra Polizia Locale sotto i 55 anni di età. Tutto si svolgerà nel centro vaccinale inaugurato nel parcheggi odi lunga sosta dell’Aeroporto, dove, in totale, potranno essere vaccinate 50 agenti”. Lo dichiara il sindaco Esterino Montino.

“Questo è un momento cruciale nella battaglia contro il coronavirus – sottolinea il sindaco - da una parte combattiamo contro la diffusione e contro le varianti, dall’altra dobbiamo spingere il più possibile la campagna vaccinale. Vaccinare quante più persone nel più breve tempo possibile è l’unico modo per raggiungere l’immunità di gregge e uscire da questo tunnel”.

“Ringrazio l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato e il commissario della ASL Rm3 Giuseppe Quintavalle per l’impegno che ormai da un anno, ogni giorno, mettono per superare questa difficilissima situazione – conclude Montino – e per l’attenzione che dimostrano verso il nostro territorio”.

Musica: sabato 20 febbraio in diretta streaming la finale di Laziosound Scouting

E-mail Stampa PDF

Sabato 20 febbraio, a partire dalle 16.30, dallo Spazio Rossellini di Roma, verrà trasmessa in diretta streaming sui canali ufficiali facebook e youtube della Regione Lazio la maratona musicale che vedrà protagonisti i finalisti della II edizione di Lazio Sound Scouting: il contest che si è chiuso il 25 novembre 2020 dopo aver registrato un numero importante di partecipazioni: 822 iscritti e 1400 artisti coinvolti. Lazio Sound Scouting rientra in un più ampio programma della Regione Lazio a sostegno dei musicisti under35 del territorio.

Una vera festa sonora per scoprire i giovani talenti della Regione Lazio e godersi le incursioni musicali di artisti affermati come Populous, Mydrama, Piotta, Roberto Gatto, Andrea Obisio e con la speciale partecipazione di Valerio Lundini con i Vazzanicchi. 15 finalisti, tre per ognuna delle cinque categorie, e 20 esibizioni precederanno la proclamazione di un vincitore per ogni categoria e di un vincitore assoluto che si aggiudicherà la produzione di un intero album.

“Incentivare la creatività dei giovani musicisti sostenendo il loro percorso artistico è un modo concreto per aiutare la ripartenza del settore dello spettacolo dal vivo così fortemente colpito dall'emergenza economica e sanitaria di questi ultimi mesi. Per questo la Regione già dai primi mesi della pandemia, ha messo in campo diverse iniziative per creare una rete tra gli operatori del settore della musica con l’obiettivo di valorizzare i giovani talenti del nostro territorio”, spiega il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

“La finale di LAZIOSound Scouting sarà una grande maratona della musica under35 della nostra Regione. Sul palco si incontreranno e confronteranno alcuni dei protagonisti del panorama musicale italiano insieme ai nuovi talenti del Lazio che vogliamo valorizzare e supportare nella loro crescita professionale dalla produzione all’internazionalizzazione”, commenta Lorenzo Sciarretta, delegato alle Politiche Giovanili del Presidente della Regione Lazio.

I primi a esibirsi saranno i tre musicisti selezionati per God is a producer, la categoria dedicata alla musica elettronica. Il Padrino dei giovani artisti sarà Populous: artista trasversale di fama internazionale, producer, deejay, sound designer, che suonerà due brani tratti dal suo ultimo album. Subito dopo saliranno sul palco i finalisti di Jazzology, la categoria dedicata al jazz, al blues, al soul e al funky. Farà da testimonial uno dei jazzisti italiani più conosciuti al mondo: Roberto Gatto. A seguire, le esibizioni dei finalisti di I love Mozart. Nume tutelare della sezione riservata alla musica classica sarà il ventiseienne Primo Violino dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia Andrea Obiso. In seguito, si impadroniranno della scena i giovani artisti della categoria Urban King dedicata all’hip hop e alla trap, i quali verranno affiancati da una vera icona storica della scena, Tommaso Zanello, da tutti conosciuto come Piotta.

La programmazione della maratona musicale si chiuderà infine con i finalisti di Songwriting Heroes: la sezione che esplora le mille derivazioni del nuovo cantautorato, fra pop, indie, folk e reggae. La serata si concluderà con un finale davvero speciale che vedrà la performance di un astro nascente della musica italiana, fra i finalisti di X Factor 2020: Mydrama. Il palco darà poi spazio all’acclamato Valerio Lundini che si esibirà in compagnia dei Vazzanikki.

A valutare le performance ci penserà la giuria di qualità che in questi mesi ha valutato le candidature e selezionato gli artisti giunti in finale. Per la musica elettronica: il dj e producer Claudio Coccoluto, indiscusso padrino della musica house che ha fatto la storia del clubbing in Italia; Donato Dozzy, dj e producer fra i più apprezzati al mondo per quanto riguarda la musica techno, nonché pioniere della scena clubbing capitolina prima di trasferirsi a Berlino; e Andrea Esu, direttore artistico di Spring Attitude, uno dei più importanti festival internazionali che esplorano le sonorità digitali. Per Jazzology Mario Ciampà, direttore artistico di uno dei più importanti festival jazz internazionali, il Roma Jazz Festival; e il musicista Ainè, fra i migliori esponenti della scena nu soul in Italia, definito da Vanity Fair come uno dei migliori 25 artisti emergenti del 2019. Per I love Mozart avremo Andrea Lucchesini, direttore della prestigiosa Accademia Filarmonica Romana e la pianista Silvia Cappellini Sinopoli mentre di Songwriting Heroes si occuperanno il musicista Roberto Bob Angelini e Gianmarco Dottori, cantautore e animatore di Spaghetti Unplugged, format di riferimento per la nuova scena cantautorale romana e non solo. Per Urban King, infine, infine, Ice One, nome culto della scena musicale e artistica internazionale; il producer Drone126 della crew 126 e nella scuderia di un’etichetta prestigiosa come Asian Fake; e Matteo Lalli, promoter e ideatore di Smash, uno dei party da club più seguiti della Capitale. Nel comitato organizzativo e membri trasversali delle giurie anche Enrico Capuano, storico volto del folk-rock italiano nonché fondatore della Blond Records; Andrea Lai, giornalista, consulente musicale e designer di eventi per importanti brand e istituzioni; Luca Fornari, amministratore delegato di ATCL, già produttore discografico, editore ed organizzatore di grandi eventi.

Non sarà però solo la giuria di qualità a decretare il vincitore di questa seconda edizione di LAZIOSound Scouting. Durante la diretta, infatti, il pubblico da casa potrà esprimere la propria preferenza votando direttamente sul sito della Regione Lazio http://regione.lazio.it/laziosound

LAZIOSound è realizzato da Regione Lazio tramite LAZIOCrea, con il sostegno del Dipartimento per le Politiche Giovanili, nell’ambito del sistema regionale per le Politiche Giovanili “GenerAzioni Giovani”. Il programma è coordinato da Lorenzo Sciarretta, delegato del Presidente alle Politiche Giovanili, con la direzione artistica di Davide Dose, founder di Spaghetti Unplugged e organizzatore attivo da molti anni nel tessuto della musica capitolina e regionale, dalla classica al jazz.

Sono partner del progetto: Atcl, Jazzit.it, Accademia Filarmonica Romana, Roma Jazz Festival, Spring Attitude, Spaghetti Unplugged, Smash, Blond Records, Dominio Pubblico, Mei - Meeting degli Indipendenti, Erma Pictures insieme a testate ed emittenti di settore come Radio Rock, Rockit, Jazzit e Quinte Parallele.

#laziosound2021 http://regione.lazio.it/laziosound

Cinema, Lazio: presentati mille progetti di sceneggiatura alla prima edizione del bando 'Dalla parola allo schermo'

E-mail Stampa PDF

Sono circa 1000 i progetti presentati per la prima edizione dell’Avviso pubblico “Dalla parola allo schermo” con la quale la Regione Lazio ha messo a disposizione 100 mila euro per premiare i migliori progetti di sceneggiatura: una grande partecipazione che dimostra quanto questo avviso fosse uno strumento atteso nel settore.

I progetti saranno ora valutati da una Commissione di esperti composta da Luciano Sovena, Presidente della Fondazione Roma Lazio Film Commission, dal regista e sceneggiatore Mimmo Calopresti e presieduta da Cristina Crisari, dirigente regionale dell’Area Arti figurative, cinema e audiovisivo. Il bando, realizzato con il supporto della società regionale in house LAZIOcrea, è il frutto del lavoro svolto dalla Regione di concerto con le associazioni di categoria del settore: ANAC - Associazione nazionale autori cinematografici, 100 Autori – Associazione della autorialità televisiva e Writers Guild Italia.

“Continuiamo a sostenere tutto il settore cinematografico e audiovisivo del Lazio, dalla scrittura di progetti di sceneggiatura alla sala. La grande partecipazione a questo avviso è un segnale forte e importante: un passo avanti fondamentale a sostegno della creatività e che punta anche a valorizzare le eccezionali bellezze del nostro territorio. Abbiamo voluto dare a ognuno la possibilità, infatti, di esprimersi su qualsiasi genere, dalla commedia alla fantascienza, purché il soggetto fosse ambientato, strettamente legato e radicato sul territorio laziale. Ora, i progetti verranno valutati da una Commissione di esperti, Luciano Sovena, Mimmo Calopresti e Cristina Crisari: tre grandi professionisti che ringrazio anticipatamente per l’importante lavoro che si apprestano a compiere. Ma questa prima edizione è solo l’inizio di un nuovo percorso perché siamo pronti a finanziarne la seconda nel corso 2021 ” dichiara il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Con l’Avviso “Dalla parola allo schermo”, la Regione corrisponderà un premio pari a 5 mila euro ai migliori progetti di sceneggiatura per lungometraggi cinematografici o televisivi, ma anche per serie tv, cortometraggi e soggetti per il web. Le opere devono essere originali e inedite ma sono state ammesse anche elaborazioni creative di opere non audiovisive preesistenti, a condizione che l’autore fosse titolare dei relativi diritti d’autore o di copyright.

Ciascun partecipante ha potuto presentare singolarmente o insieme ad altri autori un solo progetto di sceneggiatura per una delle due categorie previste dall’Avviso: Categoria Esordienti (dedicato ai soggetti che non abbiano scritto sceneggiature che siano state prodotte o dalle quali siano state realizzate opere cinematografiche o audiovisive) e Categoria Autori (rivolto a soggetti che abbiano già scritto almeno una sceneggiatura che sia stata prodotta o dalla quale sia stata realizzata un'opera cinematografica o audiovisiva).

Regione: firmato protocollo d'intesa con Università di Cassino per campionati universitari 2021

E-mail Stampa PDF

Il vice presidente della Regione Lazio, Daniele Leodori, ha firmato questa mattina il Protocollo d’intesa tra Regione e Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale per la realizzazione dei Campionati Nazionali Universitari 2021 che si svolgeranno a Cassino dal 28 maggio al 6 giugno. L’evento vedrà competere in 22 differenti discipline sportive migliaia di giovani atleti e appassionati di sport, provenienti da tutte le università italiane. L’accordo prevede per la realizzazione dell’evento un investimento da parte della Regione Lazio di 250mila euro derivante dai fondi del Piano straordinario #Viciniallosport messi a disposizione dalla Regione Lazio per sostenere il settore sportivo di tuta la regione, a seguito delle difficoltà dovute alla pandemia da Covid-19.

Una parte di questo investimento, inoltre, sarà destinato alla ristrutturazione e messa in sicurezza degli impianti sportivi di questa area della Regione, in modo che l’evento possa lasciare, come accade per le manifestazioni sportive di alto livello, una sorta di eredità a livello infrastrutturale per Cassino e i Comuni limitrofi nel reatino.

Un’iniziativa che vedrà la presenza di giovani, studenti, istituti scolastici, associazioni e società sportive dilettantistiche, con particolare riguardo a quelle operanti nell’ambito del sostegno delle persone con disabilità, dando luogo a importanti ricadute economiche, di promozione e valorizzazione del territorio.

“Questo evento – dichiara il vicepresidente Daniele Leodori – è il simbolo di una rinascita sotto diversi punti di vista, arriva nel pieno della primavera, nel periodo dell’anno in cui la natura torna alla vita. La firma del Protocollo d’Intesa, con un investimento di 250mila euro, è il chiaro segnale della volontà delle Istituzione regionale di essere presente nella quotidianità di cittadine e cittadini, ed è anche un importante incentivo per i tanti operatori del settore che hanno purtroppo subito le conseguenze dell’emergenza sanitaria, con consistenti perdite economiche dovute alle chiusure e ai rinvii degli eventi. La manifestazione, proprio per come è articolata e per il suo potere attrattivo, vuole essere un’ occasione di ripartenza del settore turistico e di promozione dello splendido territorio che la ospita. Infine – conclude Leodori –, mi preme molto anche sottolineare che i Campionati Nazionali Universitari 2021 rappresentano un momento di grande unione, un segnale di speranza e fiducia che arriva dopo mesi di austerità, coinvolgendo moltissimi giovani che arrivano da tutta l’Italia sotto l’unica bandiera dello sport”.

I Campionati Nazionali Universitari 2021 sono organizzati dall’Università Statale di Cassino e del Lazio Meridionale e si svolgeranno nel massimo rispetto di tutte le normative vigenti in termini di sicurezza sanitaria, per preservare la salute di tutti i partecipanti e di tutti gli spettatori.

Piccoli Comuni, Lazio: finanziati tutti i 141 progetti vincitori di "Un Paese ci vuole 2020"

E-mail Stampa PDF

I Piccoli Comuni rappresentano un patrimonio inestimabile di tradizioni, storia e bellezza da tutelare e proteggere. Un impegno su cui la Regione continua a lavorare e che raggiunge un ulteriore traguardo con l’approvazione dello scorrimento di graduatoria relativo alla seconda annualità dell’Avviso pubblico “Un Paese ci vuole 2020”.

“Per il biennio 2021/2022 abbiamo ammesso a finanziamento ben 141 nuovi progetti di valorizzazione in tutte le province della regione. I primi 63 sono stati subito finanziati con i circa 2,5 milioni di euro della dotazione iniziale. Oggi, con un ulteriore investimento di oltre 3 milioni di euro, finanziamo i restanti 78 progetti. Un grande risultato per la nostra Regione che continua a credere in ogni comunità del territorio, nelle sue potenzialità, nella sua storia. In attesa di tornare a vivere liberamente e in sicurezza le nostre vite quotidiane, continuiamo a sostenere i Piccoli comuni del Lazio affinché siano pronti presto a ripartire insieme”, dichiara il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Con un investimento totale di oltre 5,5 milioni sull’avviso pubblico “Un Paese ci vuole 2020”, la Regione sostiene con contributi fino a 40 mila euro i progetti di recupero e rigenerazione di luoghi e spazi importanti per la vita sociale e culturale delle comunità e in particolare per i giovani. Gli interventi riguardano dunque la sistemazioni delle piazze, dei giardini e dei percorsi dei centri storici, lavori di manutenzione di edifici e ambienti per la collettività e la riqualificazione paesaggistica di parchi, sentieri e aree di pregio naturalistico.

In allegato l'elenco dei Comuni.

Lazio, Onorati: "su agricoltura deliberato testo regolamento biodistretti"

E-mail Stampa PDF

La Giunta regionale del Lazio ha approvato il testo definitivo, dopo il passaggio in commissione regionale, del regolamento recante le disposizioni per la disciplina e la promozione dei biodistretti, in attuazione della legge regionale 11/2019.

Sono 14 gli articoli che normano, semplificandone al massimo la struttura, i distretti che hanno la finalità di diffondere la cultura del biologico e stabilire un modello di sviluppo sostenibile e compatibile con le esigenze dei territori e delle comunità insediate. «Ringrazio il Presidente e i componenti della Commissione consiliare agricoltura e ambiente per il celere e proficuo lavoro sul testo regolamentare. Abbiamo pensato a un testo di semplice consultazione e applicazione per i biodistretti, che sono costituiti mediante accordo tra enti locali, soggetti pubblici e privati, rappresentativi dell'identità storica e produttiva del territorio di riferimento - spiega l'assessore all'Agricoltura, Promozione della filiera e della cultura del cibo, Ambiente e Risorse Naturali della Regione Lazio, Enrica Onorati - che operano in modo integrato in un sistema produttivo locale, ispirandosi ai quattro principi dell'agricoltura biologica formulati dalla Federazione internazionale dei movimenti dell'agricoltura biologica: benessere, ecologia, equità e precauzione».

Il regolamento disciplina, tra l'altro: i criteri ed i parametri per l'individuazione dei soggetti facenti parte del biodistretto; le modalità per l'elaborazione dei programmi annuali; i criteri e le modalità per la concessione dei contributi; le modalità per l'effettuazione dei controlli sulla corretta utilizzazione dei contributi concessi.

Interno, un nuovo modello uniforme di autorizzazione al soggiorno dei cittadini di Paesi terzi

E-mail Stampa PDF

E' stato approvato il nuovo modello uniforme di autorizzazione al soggiorno dei cittadini di Paesi terzi. Il ministro dell'interno, di concerto con il ministro per l'innovazione tecnologica e la digitalizzazione ha firmato il decreto pubblicato il 30 gennaio scorso in Gazzetta Ufficiale. In tal modo viene adeguato alle norme europee che prevedono un modello contenente dati ed elementi biometrici primari e secondari come indicati negli allegati A e B del decreto e che abbia caratteristiche tecniche conformi a quanto stabilito dalla decisione C (2018)7767 della Commissione del 30 novembre 2018.

Il decreto, inoltre, specifica che i titoli di soggiorno rilasciati utilizzando i modelli previsti dal decreto del ministro dell’Interno 23 luglio 2013 conservano la loro validità fino alla data di scadenza.

Regione Lazio, approvati criteri per contributi ai Comuni per l'eliminazione delle barriere architettoniche

E-mail Stampa PDF

Con il voto favorevole in Commissione consiliare, la Giunta ha approvato i criteri per l’assegnazione ai Comuni del Lazio dei contributi finalizzati ai Piani di Eliminazione delle Barriere Architettoniche.

“Dopo le Linee guida per la redazione dei Peba, strumento prezioso per i Comuni che decidono di lavorare concretamente all'accessibilità del proprio territorio, abbiamo stanziato 100mila euro per ciascuna annualità (2020/2021), con l'obbiettivo di permettere alle amministrazioni locali di redigere questo atto indispensabile per l'abbattimento delle barriere architettoniche nei comuni, azione che rappresenta un grande passo di civiltà. Le risorse potranno essere erogate in questo modo: 5.000 euro per i comuni fino a 20.000 residenti, 10.000 euro per i comuni oltre i 20.000 abitanti. Ci aspettiamo una grande risposta all’avviso pubblico che sarà pubblicato sul Bur, ed ambiamo ad avere presto un Regione che garantisca i diritti di ogni cittadino e cittadina”, così in una nota Mauro Alessandri, Assessore ai Lavori Pubblici e Tutela del Territorio, Mobilità della Regione Lazio.

Regione, assegnati i lavori per il capping della discarica di Bracciano

E-mail Stampa PDF

È stata aggiudicata la gara di appalto per le operazioni di capping della discarica di Cupinoro a Bracciano. I lavori sono stati assegnati alla società Htr per un investimento complessivo di 9 milioni di euro, a cui sarà applicato il ribasso di gara, mentre le operazioni di ripristino ambientale avranno una durata di circa 400 giorni. La Regione è intervenuta su richiesta del Comune nelle attività di messa in sicurezza e bonifica dell’impianto.

“Prendono finalmente avvio gli interventi per il capping della discarica di Bracciano: con il nuovo anno partono le misure di risanamento dell’area per poi restituirla alla gestione del Comune” dichiara Massimiliano Valeriani, assessore al Ciclo dei Rifiuti della Regione Lazio.

Pag 4 di 106