Wednesday, Apr 24th

Last update08:25:50 AM GMT

Sei qui: News Enti Locali

Enti locali

Zootecnico, Onorati: "indubbia importanza strategica per la nostra regione"

E-mail Stampa PDF

Si è tenuto ieri pomeriggio, presso la sala Biblioteca Altiero Spinelli della Regione Lazio, il Tavolo del Latte convocato dall’Assessore Agricoltura, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Ambiente e Risorse Naturali, Enrica Onorati, alla presenza di tutte le associazioni di categoria, dei produttori e delle industrie di trasformazione coinvolte nel settore zootecnico.

“E’ indubbia l’importanza strategica del settore zootecnico per la nostra regione – ha dichiarato a margine dell’incontro l’Assessore Onorati – Avere seduti attorno allo stesso tavolo tutti i protagonisti interessati è l’unico modo per poter compiere i passi utili a superare la crisi, dovuta da una parte all’aumento dei costi e della competitività e dall’altra al calo dei consumi. La Regione Lazio conferma oggi il proprio ruolo di istituzione garante della Filiera del Latte, nata - lo ricordiamo - per la prima volta in Italia proprio nel Lazio con la precedente Giunta Zingaretti, sostenendone azioni e finalità”.

“Siamo consapevoli, ovviamente, che il prezzo del latte sia determinato da dinamiche di mercato, nazionali e internazionali, ma siamo altrettanto consapevoli dell’utilità di continuare a metter in campo azioni positive. E’ evidente, infatti, la strategicità degli obiettivi del progetto Filiera: la promozione della qualità e della territorialità, intesa come patrimonio ambientale e paesaggistico, del latte laziale; la sicurezza alimentare, in termini di benessere degli animali da un lato e tracciabilità del prodotto dall’altro; il concetto di “cultura del latte e dei suoi derivati”; la promozione di un rapporto diretto di conoscenza produttore-consumatore – ha concluso Onorati - Ogni singolo obiettivo è un prezioso passo nel percorso compiuto sinora, che continuerà a vederci partecipi con Arsial. Abbiamo condiviso oggi con le associazioni di categoria, i produttori e le industrie di trasformazione l’impegno a rilanciare e veicolare la campagna di comunicazione della Filiera del Latte; organizzare desk informativi all’interno degli spazi istituzionali previsti nelle fiere e negli eventi del piano regionale di promozione agroalimentare; organizzare educational tour per giornalisti di testate nazionali e riviste settimanali e mensili e per gli influencer Instagram, con particolare attenzione ai foodblogger; collaborare all’individuazione di un testimonial per dare particolare efficacia alla campagna; organizzare la Giornata del Latte, durante la quale, con operatori del settore scienziati della nutrizione, sportivi e rappresentanti istituzionali, si affronti in modo completo e dettagliato il tema del latte, della sua qualità e delle sue importanti proprietà nutritive”.

Tivoli e Guidonia, accordo Regione e Comuni per il settore estrattivo

E-mail Stampa PDF

“Oggi ho trasmesso al sindaco di Guidonia Montecelio, Michel Barbet, e all’assessore alle Politiche per l’Ambiente e Sviluppo Sostenibile di Tivoli, Maria Ioannilli, una nuova proposta di Accordo istituzionale per definire i termini della collaborazione tra Regione e Comuni nell’ambito del settore estrattivo. È un testo frutto di un confronto di diversi mesi che ha già visto scambi di documenti tra le parti e che mira a definire un’azione congiunta in questo settore così strategico per il nostro territorio. Più specificamente è un atto che mira a meglio coordinare l’azione dei diversi soggetti amministrativi e a dare una prospettiva di medio periodo al settore: sia dal punto di vista della produzione, sia da quelli del lavoro e della tutela territoriale e dell’ambiente. Attendiamo ora il riscontro delle amministrazioni destinatarie con l’obiettivo di arrivare alla definizione del testo entro il 30 settembre, come da accordi presi nel Tavolo di confronto esplicitamente richiesto dalle amministrazioni comunali.

In questo contesto, e al fine di evitare confusioni, va però chiarito che l’Accordo in questione nulla a che vedere con le iniziative amministrative adottate negli scorsi giorni dall’amministrazione comunale di Guidonia e che sono al centro delle attuali proteste in quel Comune. Si tratta di due piani diversi: l’Accordo, come le parti hanno riconosciuto da sempre, mira a dare una prospettiva al settore e a rafforzare l’azione amministrativa di vigilanza e di impulso, dando certezza alle imprese, ai lavoratori, alle stesse amministrazioni. Le recenti iniziative del Comune di Guidonia hanno, invece, a che vedere con singole fattispecie e sarà la giustizia amministrativa a stabilire torti e ragioni. Confondere i due piani è sbagliato, prima ancora che scorretto e fonte di inutili polemiche. Noi, come detto, siamo qui, attendiamo il riscontro alla nostra proposta, con la piena disponibilità a fare di tutto per arrivare al 30 settembre con un Accordo istituzionale definito tra le parti. E con la consapevolezza del fatto che c’è in gioco l’economia di questo territorio, il posto di lavoro di migliaia di persone, l’avvenire di una comunità”.

Così Gian Paolo Manzella, assessore regionale allo Sviluppo Economico.

Ponte Scafa, Regione:dal 24 settembre riaperto a traffico leggero in entrambi i sensi di marcia

E-mail Stampa PDF

“Il Ponte della Scafa sarà riaperto al traffico leggero, ai mezzi di soccorso e al trasporto pubblico locale in entrambi i sensi di marcia da lunedì 24 Settembre”. Ad annunciarlo è il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, al termine di una riunione tecnica che si è svolta questa mattina presso gli uffici della Regione con tutti gli enti istituzionali ed i soggetti coinvolti. “Grazie al lavoro messo in campo dai tecnici di Astral – prosegue il presidente della Regione – e da tutti i soggetti istituzionali, siamo in grado di garantire la riapertura di un’infrastruttura strategica per la mobilità di migliaia di cittadini di Fiumicino e Ostia che ogni giorno attraversano il Ponte della Scafa per andare a scuola, al lavoro o per raggiungere l’aeroporto intercontinentale “Leonardo Da Vinci”. La riapertura del ponte consentirà di alleviare i disagi di questi giorni e allo stesso tempo impone un’accelerazione dei tempi di realizzazione del nuovo ponte della Scafa già appaltato dal Comune di Roma”.

“Entro il 24 settembre – spiega Mauro Alessandri, assessore ai Lavori Pubblici e Mobilità della Regione Lazio – Astral provvederà a portare a termine opere di consolidamento e la posa in opera di micro pali sul lato del ponte che raggiunge il X Municipio di Roma Capitale. Questo consentirà una riapertura in piena sicurezza e il proseguimento dei lavori necessari al completo adeguamento dell’infrastruttura. A questo punto è fondamentale conoscere le tempistiche sui processi di realizzazione del nuovo Ponte della Scafa, che la Regione Lazio ha finanziato con 27 milioni di euro. A tal fine è stato chiesto al Comune di Roma Capitale, che ha già appaltato i lavori per la realizzazione del nuovo ponte, un incontro cui parteciperanno anche il Comune di Fiumicino e il X Municipio per avere una certezza sul cronoprogramma per la nuova infrastruttura di attraversamento del fiume”.

Roma, 4 Settembre 2018

 

Caporalato, Di Berardino: più verifiche e rafforzamento dei centri per l'impiego

E-mail Stampa PDF

“Non vi è dubbio che il settore agricolo sia un ambito particolarmente esposto al lavoro sommerso: in Italia il lavoro irregolare e il caporalato in agricoltura coinvolgono oltre 400 mila lavoratori con un'evasione contributiva che si stima di 1,8 miliardi.

È chiaro, dunque, che il fenomeno del caporalato rappresenti un problema di natura sociale ed economica. Va bene l'idea di una programmazione triennale, ma questa deve essere accompagnata da verifiche periodiche sulla base di una corretta ricognizione del fenomeno che abbiamo richiesto al Ministro. Dobbiamo dare forza anche alle buone pratiche finora avviate nelle diverse regioni e portare a compimento l'attuazione della legge 199/2016 senza passi indietro. A questo riteniamo importante anche associare l'attuazione della rete agricola di qualità.

Tutto questo è possibile se si parte da un tema chiaro: per contrastare il caporalato e lo sfruttamento del lavoro agricolo occorre garantire un corretto incrocio tra domanda e offerta di lavoro attraverso il ruolo attivo dei centri per l’impiego e politiche assunzionali per i lavoratori stagionali. Per fare ciò occorre che si porti presto a compimento il piano di rafforzamento dei CPI, oggetto dei confronti già avviati con il Governo".

Così in una nota l'assessore al Lavoro e Nuovi diritti della Regione Lazio, Claudio Di Berardino, al termine del tavolo convocato dal Ministro del Lavoro presso la Prefettura di Foggia per la definizione di una strategia di contrasto al caporalato e allo sfruttamento del lavoro in agricoltura.

Cotral, Blera: inaugurato nuovo deposito sostenibile

E-mail Stampa PDF

Il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, insieme all’Assessore alla Mobilità, Mauro Alessandri e alla Presidente di Cotral, Amalia Colaceci ha inaugurato il nuovo deposito Cotral di Blera.

Un nuovo impianto a disposizione del territorio della Tuscia, integrato nel paesaggio della campagna circostante e autosufficiente da un punto di vista energetico, grazie all’istallazione di pannelli solari. All’interno della struttura, realizzata in legno e acciaio, ci sono uffici, una sala, servizi igienici e spogliatoi a disposizione dei quaranta autisti e del personale di Blera. Ventisei invece sono i bus ospitati nel piazzale, in servizio sulle linee di collegamento per Roma, Viterbo, Civitavecchia, Tarquinia e Vetralla. L’impianto è stato realizzato con un investimento di 1,2 milioni di euro, completamente finanziati dall’azienda e a breve sarà anche dotato di un distributore di benzina e di un arco di lavaggio che permetteranno di ottimizzare tempi di lavoro.

Il Piano impianti. Prosegue il lavoro di riqualificazione dei luoghi di attesa per i passeggeri e di lavoro del personale Cotral. Nell’estate del 2018 è stata completata la riqualificazione del nodo di scambio di Ponte Mammolo con la piantumazione del verde nelle aree esterne, mentre lo scorso febbraio ha aperto al pubblico la nuova sala di attesa. Nel luglio scorso è stata inaugurata anche la sala d'attesa del capolinea di Tivoli con un infopoint e un punto ristoro per i clienti. Sono invece in fase avanzata di progettazione la nuova sala d’attesa e il camminamento coperto tra la stazione ferroviaria di Passo Corese e il piazzale dei bus e i nuovi depositi di Monterotondo e di Minturno.

La rivoluzione del trasporto pubblico continua grazie al rinnovo della flotta dei bus che ha già permesso di mettere su strada 427 nuovi mezzi in tutto il Lazio. È in dirittura d’arrivo la gara per altri 400 nuovi pullman che nel 2019 permetterà di continuare a comprare nuovi mezzi efficienti e confortevoli.

Roma, 3 settembre 2018.

Regione: Zingaretti inaugura presidio socio-sanitario a Mentana

E-mail Stampa PDF

Il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti accompagnato dall’Assessore ai Lavori Pubblici, Mauro Alessandri e dal commissario straordinario della Asl Roma 5, Giuseppe Quintavalle, ha inaugurato questa mattina il Presidio Socio-Sanitario nel Comune di Mentana. La struttura che si trova in un immobile in Via Reatina (angolo Via Enrico Fermi) è stata donata in comodato d’uso gratuito dal Comune di Mentana alla Asl Roma 5 con una durata ventennale.

Nel presidio sanitario sono stati attivati i servizi del Punto Unico di Accesso (PUA) per accogliere, agevolare e semplificare il primo accesso ai cittadini, il Cup per le prenotazioni, il pagamento del ticket e più in generale tutte le attività di sportello, l’Assistenza di Comunità che prevede la "presa in carico" da parte dell'infermiere della persona attraverso l’attivazione di un Ambulatorio infermieristico per le prestazioni sanitarie in autonomia e su prescrizione medica come ad esempio: prelievi ematici, medicazioni, rilievo parametri vitali. L’ambulatorio avrà anche una funzione di raccordo tra le esigenze della persona assistita e il medico di fiducia per la continuità delle cure, e di interfaccia con il comune e le scuole per ciò che attiene i programmi di educazione sanitaria, informazione/attivazione della rete dei servizi presenti nel territorio.

Attivo anche un Centro Vaccinale per la pratica vaccinale sulla popolazione compresa tra gli 0 e i 18 anni di età. Oltre alle attività vaccinali di particolare importanza l’attività di counselling rivolta a genitori ed Enti effettuata in sede o telefonicamente nelle giornate dedicate.

Il Poliambulatorio specialistico con i servizi di cardiologia, diabetologia, ortopedia, pneumologia, neurologia.

Ed infine il TSMREE (Tutela Salute Mentale Riabilitazione per l’Età Evolutiva) per la diagnosi, cura, riabilitazione di patologie neurologiche, neuropsichiatriche e psicologiche e neuropsicologiche, nell’età infantile e adolescenziale nonché la prevenzione del disagio psichico e sociale e del rischio minorile. E’ in corso di attivazione il Servizio di Neurofisiologia (Elettroencefalografia e Potenziali evocati).

“Un altro importante presidio sanitario – ha commentato il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti – a disposizione della comunità di Mentana e dei centri limitrofi. Quella che stiamo costruendo è una sanità sempre più attenta ai bisogni diversi dei tanti utenti, una sanità capillare e pronta a rispondere alle domande e ai problemi dei pazienti e delle loro famiglie, perché nessuno venga lasciato solo”.

“Stiamo lavorando per creare una Rete territoriale nuova migliorando la qualità delle cure e i servizi a disposizione dei cittadini, soprattutto per i più deboli, realizzando un Sistema sanitario regionale presente e vicino alle loro esigenze” ha concluso l’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Socio-sanitaria, Alessio D’Amato.

Indagine statistica Ragioneria Generale: mutui concessi a enti locali e Regioni

E-mail Stampa PDF

Un decremento dello stock delle passività a carico degli enti territoriali relativamente ai mutui, considerando congiuntamente regioni ed enti locali, al 1° gennaio 2018 il debito residuo è pari a 51,3 miliardi di euro. Il decremento è stato evidenziato dall'indagine statistica della Ragioneria Generale dello Stato e riporta la variazione rispetto all'anno 2017, anno in cui sono registrati 53,0 miliardi e, quindi, un decremento del Pil dello 0,16%.

Nell'indagine statistica della Ragioneria Generale dello Stato è stata aggiornata l'entità dei mutui concessi alle Regioni, alle Province autonome, agli Enti locali (Province, Comuni e Comunità Montane) per finanziamenti legati ad investimenti pubblici. L'indagine si è basata su informazioni recepite da 50 istituti di credito e dalla Cassa Depositi e Prestiti.

Risulta anche in calo lo stock dei prestiti obbligazionari: da 7,7 a 7,2 miliardi.

Mobilità, Regione: 6 mln di euro a Comuni Lazio per acquisto nuovi autobus

E-mail Stampa PDF

Dalla Regione Lazio in arrivo nuovi contributi economici per l’acquisto di autobus di ultima generazione. Con la determina n. G10419, l’amministrazione regionale ha infatti approvato l’avviso rivolto ai Comuni che intendono partecipare alla ripartizione dei finanziamenti riservati al rinnovo dei mezzi su gomma del trasporto pubblico locale. Un provvedimento da oltre 6 milioni di euro, finanziato con il “Fondo di Sviluppo e Coesione”. I Comuni interessati, e ritenuti idonei, riceveranno un contributo pari al 60 per cento del costo sostenuto per l’acquisto dei nuovi autobus.

“Si tratta – spiega Mauro Alessandri, assessore ai Lavori Pubblici, Tutela del Territorio e Mobilità della Regione Lazio - di un investimento importante che consentirà di aumentare i parametri di efficienza, comfort e sostenibilità dei mezzi pubblici dei Comuni del Lazio. Un percorso già intrapreso grazie agli accordi sottoscritti con Cotral e Trenitalia e che ora, con questo provvedimento, puntiamo ad estendere anche al trasporto pubblico locale”.

30 agosto 2018

Ponte Scafa, Alessandri: riapertura da domani mattina a senso unico alternato

E-mail Stampa PDF

"Da domani mattina, alle ore 6, il Ponte della Scafa sarà riaperto al traffico veicolare a senso unico alternato. Contestualmente sarà consentito il transito dei mezzi di soccorso, dei veicoli Cotral e quello canalizzato dei pedoni", lo dichiara in una nota Mauro Alessandri, assessore ai Lavori Pubblici e Mobilità della Regione Lazio, a margine del sopralluogo sul ponte che collega il Comune di Fiumicino con il X Municipio di Roma Capitale.

"I rilievi e i lavori di fresatura, effettuati in questi giorni, hanno portato alla rimozione di 570 tonnellate di asfalto che, insieme allo spostamento di circa 300 tonnellate di parapetti, in corso in queste ore, determineranno un significativo alleggerimento del ponte, consentendo la riapertura parziale al traffico. Questo – spiega Alessandri – consentirà ad Astral di gestire la fase di stima delle tempistiche di intervento contemporaneamente ad una riapertura, seppur parziale, del ponte. Fatta chiarezza sulle opere necessarie per la messa in sicurezza definitiva della struttura, lavoreremo anche di notte, il più alacremente e rapidamente possibile, vista l’importanza e la strategicità di questo nodo viario”

Pag 7 di 78