Wednesday, Apr 24th

Last update08:25:50 AM GMT

Sei qui: News Enti Locali

Enti locali

Foschi: "sterilizzare topi ultima follia Raggi"

E-mail Stampa PDF

"Al ritorno dalle vacanze, in una città sommersa dai rifiuti, con mezzi Atac che quotidianamente vanno a fuoco e strade ridotte a piste per il rally, assistiamo all'ultima follia della giunta Raggi: la sterilizzazione dei topi di Roma, che qualcuno quantifica in addirittura 6 milioni. L'ennesima pazzia, che fa il paio con le pecore tosaerba e le api contro lo smog. Lo zoo Roma, con i grillini in Campidoglio, pare non aver mai fine. Invece di togliere i rifiuti dalle strade, che sono i principali attrattori dei topi, la Giunta Raggi pensa di poterli sterilizzare: un atteggiamento schizofrenico. Povera Roma".

Lo scrive in una nota Enzo Foschi, vicesegretario del Pd Lazio

Legambiente a Formello: estendere le strisce blu gratis per auto elettriche e ibride

E-mail Stampa PDF

La proposta lanciata al Comune nel Parco di Veio per iniziare a incentivare la mobilità sostenibile ai comuni a nord di Roma, un polmone verde alle porte della Capitale. E' quanto si apprende da una nota stampa di Legambiente Terra Di Veio.

Parte da Formello l’idea di estendere ai comuni della fascia nord di Roma le strisce blu gratuite per le auto ibride ed elettriche. È stato il circolo Legambiente della cittadina nel Parco di Veio a lanciare l’iniziativa, depositando una proposta per la mobilità sostenibile all’Amministrazione comunale di Formello.

L’idea è semplice: considerare come un tutt’uno, sul piano ambientale, sociale e della mobilità, l’intera area costituita dai comuni di Formello – il più popoloso assieme ad Anguillara – di Campagnano, di Sacrofano e di Trevignano Romano. Territori che sono un polmone verde a nord della Capitale e che così vedrebbero incentivato l’utilizzo di veicoli a emissioni zero (elettrici) o a basso inquinamento (ibridi).

“L’iniziativa – dicono a “Legambiente Parco di Veio” – tiene conto anche dei flussi che investono non solo la Cassia, in piena area urbana capitolina, ma le stesse strade comunali e provinciali. Oltre che impattare su Cassia Veientana, Flaminia e Claudia Braccianese. Agevolare la mobilità elettrica e ibrida, incentivando l’uso di tali autovetture non può che far bene alla qualità della vita nella città metropolitana, all’ambiente e alle tasche dei cittadini. Per cominciare iniziamo da Formello”.

Le strisce blu non sono però altro che un primo passo verso la mobilità sostenibile propugnata da Legambiente Parco di Veio, che annuncia di lavorare a proposte per colonnine di ricarica, percorsi turistici, piste ciclabili e collegamenti tra mezzi pubblici.

Agricoltura, avviato l'iter per il Piano Agricolo Regionale

E-mail Stampa PDF

“Abbiamo approvato in Giunta l’avvio per l’iter del Piano Agricolo Regionale (PAR), ai sensi della legge regionale 7/2017.

Uno strumento strategico per fotografare la realtà agricola del nostro territorio e poter programmare, sempre meglio e in maniera sempre più efficace, il lavoro a sostegno e supporto del settore, intervenendo man mano sui diversi fabbisogni ed esigenze. Il piano infatti provvederà a: individuare le aree agricole e quelle caratterizzate da vocazione agricola prevalente, comprese quelle temporaneamente non utilizzate per le attività rurali, classificandole in pluralità omogenee per “ambiti rurali”; descrivere le caratteristiche tecniche, economiche e produttive di tali aree; definire le principali linee di sviluppo delle attività rurali, a cui tutte le programmazioni di settore (regionali e PSR) dovranno conformarsi; stabilire le linee programmatiche generali per la ricomposizione fondiaria; individuare, per ciascun ambito rurale, la dimensione del lotto minimo e dell’unità minima aziendale, intesa come superficie minima necessaria all’azienda agricola per lo svolgimento delle attività rurali”. Lo dichiara in una nota l’Assessore all’Agricoltura, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Ambiente e Risorse Naturali della Regione Lazio, Enrica Onorati.

Nello specifico, l’iter per la redazione del Piano Agricolo Regionale prevede: il confronto con le Associazioni di categoria, gli ordini e i collegi professionali, il settore cooperativistico e tutti i portatori di interesse del settore agricolo e agroalimentare; la costituzione di una apposita Commissione tecnica permanente interdisciplinare; la raccolta e l’elaborazione dei dati; il confronto della matrice agricola con l’uso attuale delle superfici agricole, lo stato della frammentazione fondiaria, i livelli di urbanizzazione e di antropizzazione di carattere urbanistico-edilizio; la predisposizione del PAR da sottoporre alla prima approvazione della Giunta; l’avvio della fase di Valutazione Ambientale Strategica; l’espressione dei pareri vincolanti delle competenti Commissioni consiliari; l’approvazione del PAR da parte del Consiglio regionale. Il PAR dovrà inoltre ricomprendere l’aggiornamento del Piano faunistico venatorio, una pianificazione in materia di pesca delle acque interne, una per l’acquacoltura negli specchi marittimi e ogni altro Piano che sia strettamente legato all’agricoltura.

Regione: fondi ai Comuni per interventi di riqualificazione urbanistica

E-mail Stampa PDF

Finanziamenti regionali per oltre 3 milioni di euro assegnati ai Comuni di Aprilia, Pomezia e Lariano per programmi di risanamento igienico sanitario e di riqualificazione urbanistica e ambientale. Questa mattina, su proposta dell’assessore all’Urbanistica, Massimiliano Valeriani, la Giunta regionale ha approvato la delibera per la concessione dei contributi agli Enti locali, che sono stati aggiudicati con bando pubblico secondo quanto previsto dalla legge regionale 6/2007.

In particolare, sono stati assegnati circa 830mila euro al Comune di Pomezia, 1,5 milioni di euro al Comune di Aprilia e 720mila euro al Comune di Lariano per la realizzazione di interventi di urbanizzazione primaria.

Lo comunica in una nota la Regione Lazio.

Sisma, Manzella: "costituita task force 'cratere sismico' a supporto aree terremoto"

E-mail Stampa PDF

Rafforzare le azioni già intraprese e consolidare la presenza della Regione nei 15 Comuni colpiti dal sisma del 2016, riaffermando la propria vicinanza nei confronti dei cittadini e delle imprese. Sono gli obiettivi della nuova Task Force “Cratere sismico” che si è costituita oggi presso Lazio Innova e che accompagnerà Pmi e cittadini nella conoscenza e nell’utilizzo ottimale dei vari strumenti di finanziamento, regionali e non, a loro disposizione.

Un’iniziativa che si inserisce nell’ampio programma di interventi che la Regione ha già messo in campo, stanziando complessivamente varie decine di milioni di euro per attività di prevenzione e di supporto al tessuto produttivo locale (56 milioni del Por-Fesr per la prevenzione, 16,5 milioni di finanziamento regionale a sostegno delle imprese, più altre iniziative tese a rilanciare le attività produttive). Oltre agli interventi realizzati attraverso le risorse statali attribuite alla Regione Lazio, a sostegno degli investimenti produttivi (4,9 milioni di euro) e dei contributi a fondo perduto per danni economici indiretti alle imprese (4,6 milioni di euro).

“Con l'istituzione della Task Force ‘Cratere sismico’ a Lazio Innova, a seguito dell’approvazione in Consiglio di un emendamento al suo Piano di Attività, il nostro impegno per la ricostruzione si rafforza ulteriormente. Da domani l’agenzia di sviluppo della Regione Lazio avrà sette persone dedicate a tempo pieno a velocizzare i bandi, esaminare problemi, dare soluzioni. Il processo di rilancio dell'economia del ‘Cratere’ passa anche dall’efficacia con cui saranno ‘messe a terra’ le risorse finanziarie a disposizione e dalla fiducia che la pubblica amministrazione saprà creare in cittadini e imprese. Avere questo strumento aiuterà sicuramente a raggiungere entrambi gli obiettivi”.

Così Gian Paolo Manzella, assessore regionale allo Sviluppo Economico.

Al via la quarta edizione della Startupper School Academy

E-mail Stampa PDF

“Parte la quarta edizione della ‘Startupper School Academy’, il programma della Regione per promuovere i valori dell’imprenditorialità e dell’innovazione nelle scuole. Possono partecipare alle iniziative previste per l’anno scolastico 2018/2019 tutti gli istituti secondari superiori e c’è tempo per rispondere fino al prossimo 15 ottobre.”

Così l’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Gian Paolo Manzella, che ha continuato: “E’ un’iniziativa che nelle passate edizioni, dal 2015 a oggi, ha visto partecipare ogni anno circa 180 scuole e 300 docenti e ha coinvolto migliaia di studenti: quasi 6.500 il primo anno, oltre 4.100 il secondo e 5.500 il terzo. Un’iniziativa con risultati concreti: sono circa 200 i progetti sviluppati dagli studenti, di cui 40 con produzione di prototipi. Non è un gioco, insomma. Tutt’altro. La Startupper School Academy pianta semi, fa crescere la cultura di impresa tra i giovani, li apre a linguaggi e tecnologie nuovi. Proprio per questo è un elemento essenziale per una Regione che da qualche anno ha deciso di essere sempre più territorio dell’innovazione. Con risultati che già si vedono. Se con 1.000 nuove imprese il Lazio è oggi secondo solo alla Lombardia per numero di startup innovative – ha concluso – è anche grazie ad azioni come questa e ai valori che diffondono. Per questo dico agli istituti superiori: partecipate, i vostri studenti vi ringrazieranno.”

Per maggiori informazioni, questo il link della Manifestazione di interesse rivolta agli Istituti Secondari Superiori del Lazio:

http://www.lazioinnova.it/wp-content/uploads/2018/07/SSA_Manifestazione-Interesse-AS-2018_2019.pdf

Albano, Comune: disservizi nel recapito postale, Sindaco scrive a Poste Italiane

E-mail Stampa PDF

«In seguito a diverse segnalazioni di cittadini circa la drastica riduzione del servizio postale di raccolta e recapito con frequenza a giorni alterni, il Sindaco Nicola Marini ha scritto ai vertici di Poste Italiane Spa per chiedere chiarimenti sulla situazione».

Così in una nota del Comune di Albano Laziale. «Nella missiva - si legge nella nota - il primo cittadino ha richiesto di 'conoscere se sono veritiere le notizie riguardanti le modifiche apportate al servizio e, in caso affermativo, l'immediato ripristino della normale operatività del servizio postalè. Il Sindaco Nicola Marini ha fatto riferimento ai 'notevoli disagi per l'utenza, in relazione soprattutto agli invii prioritari come le raccomandate, gli avvisi dell'Agenzia dei Territori e di Equitalia, i telegrammi (Asl o scuole), con prevedibili ripercussioni negative sulle scadenze, connesse alla corrispondenzà e ha richiamato 'l'obbligo di informativa agli enti territoriali interessatì, in caso di modifiche al servizio, in virtù della 'delibera n. 395/15/Cons. dell'Autorità per la Garanzia nelle Comunicazioni, che prevede il recapito con frequenza a giorni alterni esclusivamente per gli ambiti territoriali a bassa densità abitativa, inferiore a 200 abitanti/kmq. Specificato che il Comune di Albano Laziale è il 19° Comune nel Lazio per popolazione residente, con 41.34 abitanti e con una elevata densità abitativa, pari a 1.736 abitanti/kmq (dati Istat 2018)»

Settore zootecnico, bandi sotto controllo comitato sorveglianza con associazioni categoria

E-mail Stampa PDF

“Mi preme ricordare che le priorità strategiche del Programma di Sviluppo Rurale regionale sono delineate dall’incrocio tra le strategie nazionali e le informazioni dedotte da una approfondita analisi dei fabbisogni derivanti dal territorio.

La gestione amministrativa, che prevede sia l’adozione dei bandi che l’istruttoria delle istanze – e quindi le graduatorie, per il noto principio di separazione tra indirizzo politico e apparato amministrativo, è in carico alle strutture amministrative.

La dotazione delle misure è stabilita dal Programma, quella dei bandi dagli atti susseguenti; le rimodulazioni finanziarie del programma e i criteri di selezione sulla base dei quali sono definite le graduatorie sono sottoposti all’approvazione del Comitato di Sorveglianza, di cui fanno parte anche le associazioni di categoria, previsto dai regolamenti comunitari 1303/2013 e 1305/2013 per accertare l’effettiva attuazione del PSR e individuare eventuali modifiche necessarie in itinere e tutti gli atti sono reperibili, per il principio di trasparenza amministrativa, sul sito www.lazioeuropa.it

Le strutture amministrative della Regione Lazio lavorano, come sempre, per rispondere agli agricoltori e utilizzare nella maniera più efficace ed efficiente le risorse disponibili con il Programma di Sviluppo Rurale e per mandare avanti tutti i bandi e i pagamenti relativi alle diverse misure.

Il settore zootecnico è strategico, come testimoniato dall’accordo “Filiera del Latte del Lazio”, sostenuto dall’amministrazione regionale, che ha visto per la prima volta, seduti attorno allo stesso tavolo, produttori, trasformatori e organizzazioni agricole impegnate in uno sforzo comune.

L’accordo è stato sottoscritto nel 2017, nella Sala Tevere della Regione Lazio, da quattro importanti stabilimenti di trasformazione laziali (Centrale del Latte di Roma, Fattoria Latte Sano, Ipa Latte di Nepi, Centrale del Latte di Rieti), dalle principali Cooperative di raccolta latte in rappresentanza di 450 aziende agricole, dalle maggiori organizzazioni professionali agricole regionali (Cia, Coldiretti, Confagricoltura) e da Unindustria Lazio, in qualità di soggetto promotore”.

Lo dichiara in una nota l’assessore Agricoltura, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Ambiente e Risorse Naturali della Regione Lazio, Enrica Onorati.

Fiumicino, Di Genesio Pagliuca: firma contratti 19 maestre

E-mail Stampa PDF

«Oggi si è concluso l'iter di assunzione delle 19 maestre delle scuole materne comunali vincitrici del concorso indetto nei mesi scorsi dal Comune di Fiumicino».

Lo dichiara in una nota il vicesindaco e assessore al Personale del Comune di Fiumicino Ezio Di Genesio Pagliuca. «Questa mattina, infatti, in aula consiliare - prosegue l'assessore - hanno firmato i contratti e dal 3 settembre saranno tutte operative nelle nostre scuole nel loro nuovo ruolo di insegnanti a tempo indeterminato. Si chiude quindi la prima parte di lavoro svolto in questi mesi per superare le condizioni di precariato in cui hanno lavorato in questi anni molte delle nostre educatrici. A settembre proseguiremo anche con le selezioni per l'assunzione di 32 maestre dei nidi comunali, con la speranza di arrivare alla conclusione dell'iter entro la fine dell'anno. Siamo molto soddisfatti di questo risultato. Per noi la stabilizzazioni delle insegnanti e il superamento del precariato erano obiettivi fondamentali. Oggi li abbiamo raggiunti». «Quest'oggi - aggiunge la Presidente del Consiglio comunale Alessandra Vona - abbiamo ringraziato per il lavoro svolto, a nome del sindaco e di tutta l'Amministrazione, il dirigente d'area Giuseppe Galli e gli Uffici, che hanno seguito giorno dopo giorno le procedure che hanno portato alle nuove assunzioni».

Pag 8 di 78