Tuesday, Jul 23rd

Last update08:45:07 AM GMT

Sei qui: News Enti Locali

Enti locali

Lazio, Manzella: bene il Distretto dell'economia della scienza, la Regione in prima linea

E-mail Stampa PDF

“Sono molto soddisfatto per questa iniziativa del Miur e del viceministro Lorenzo Fioramonti per costituire il “Distretto dell'economia della scienza e della conoscenza”. Un'iniziativa che andrà ad insistere su un'area della Regione Lazio che è unica in Italia per ricchezza di centri di ricerca, università e agenzie governative, nazionali e internazionali: dall'Enea, all'Asi, all'Esa, per citarne solo alcune. In un mondo in cui l’innovazione è sempre più centrale per lo sviluppo economico e sociale, dobbiamo fare di tutto per trasformare in realizzazioni concrete questi potenziale. Noi come Regione Lazio siamo in prima linea su questo: con il finanziamento a singoli progetti, tra cui spicca il DTT di Frascati, con azioni per il trasferimento tecnologico e con collaborazioni per far nascere nuove imprese innovative come quelle strette con Agenzia Spaziale Italiana e Agenzia Spaziale Europea per lo sviluppo di startup con vocazione per la space economy. Sono solo alcuni esempi dell'azione messa in campo in questi anni dalla Regione e proprio giovedì riuniremo tutti gli oltre 400 beneficiari dei fondi europei dedicati all'innovazione per il lancio della “Comunità degli Innovatori”. Sono sicuro che grazie a questo accordo potremo fare ancora di più e meglio su una strada, quella della ricerca e dell'innovazione, che è sempre più obbligata”.

Così l’Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Lazio Gian Paolo Manzella sul protocollo d’intesa per il “DIstretto dell’Economia della Scienza” presentato oggi al Miur.

Foto: ANSA

Lazio in Tour, Regione: "i giovani potranno scoprire le bellezze del Lazio"

E-mail Stampa PDF

“Nel 2018 sono stati ben 26mila i ragazzi che hanno aderito alla prima edizione di ‘Lazio in Tour Gratis’ usufruendo gratuitamente del servizio di trasporto pubblico per visitare la nostra regione.

Grazie all’accordo con Cotral e Trenitalia, da oggi l’iniziativa sarà riproposta proprio all’interno delle promozioni della Youth Card. L’obiettivo è quello di continuare a invogliare le nuove generazioni a utilizzare il trasporto pubblico locale per conoscere e vivere il proprio territorio, accrescere le relazioni e sviluppare quel senso di appartenenza e identificazione che è alla base dello spirito di cittadinanza di ogni abitante di questa regione, anche dei più giovani”, ha spiegato Mauro Alessandri, assessore ai Lavori Pubblici e Tutela del Territorio, Mobilità della Regione Lazio.

“Vogliamo una regione sempre più accessibile e interessante da visitare, soprattutto da parte del pubblico giovane. Lazio in tour consente a tutte le ragazze e ai ragazzi di scoprire e godere del grande patrimonio di natura, arte, storia e tradizioni che il Lazio offre. La mobilità e l’accessibilità sono parametri fondamentali per promuovere il turismo e il successo in termini di adesioni riscontrato l’anno scorso ci dicono che Lazio in Tour è un progetto che funziona, la scelta giusta per promuovere il Lazio delle Meraviglie”.

Ha dichiarato Lorenza Bonaccorsi, assessora al Turismo e alle Pari Opportunità della Regione Lazio.

Fusioni di Comuni, reso pubblico il riparto delle risorse 2019

E-mail Stampa PDF

Taglio dei contributi alle fusioni di Comuni per il 2019. Ê quanto si evince dal comunicato stampa pubblicato nei giorni scorsi dalla direzione centrale della Finanza locale, in cui viene reso noto il riparto del contributo erariale del 2019 per le fusioni e incorporazioni dei Comuni.

A disposizione delle fusioni dei Comuni vengono messi 46,5 milioni, importo inferiore a quello dello scorso anno e insufficiente a coprire l'intero importo stabilito dalla legge. In un comunicato stampa a data 26 giugno 2019, il ministero dell'Interno provvede all'ulteriore ripartizione integrativa che spetta agli enti istituiti con fusione nel corso del 2018. Con l'assegnazione di 58,8 miliardi, a monte dei 47,5 milioni assegnati lo scorso anno, viene soddisfatto il contributo previsto dalla normativa.

Ma i dati fanno rilevare come la diminuzione delle risorse per l'anno 2019 sia proporzionale all'aumento dei Comuni fusi che incrementano da 60 nell'anno 2018 a 90 Comuni fusi nel 2019.

Allegati:
Scarica questo file (Riparto_Fusioni.pdf)Riparto_Fusioni.pdf[ ]606 Kb

Appalti, online il portale unico nazionale per gare e programmazione

E-mail Stampa PDF

A partire dal 1° luglio sarà operativo il portale unico per la pubblicità delle gare e dei programmi di lavori, beni e servizi del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti dove, con un clic, si potrà avere una panoramica di tutte le gare d'appalto in corso in Italia, sia al livello nazionale sia regionale.

Durante lo scorso anno, il MIT ha realizzato un'azione di innovazione tecnologica della piattaforma informatica del Servizio Contratti Pubblici (SCP) per realizzare il Sistema a Rete MIT (SCP), Regioni e Province Autonome.

L’iniziativa ha visto coinvolti il Ministero e gli Osservatori regionali dei contratti pubblici, mediante la realizzazione della cooperazione applicativa tra la piattaforma nazionale ed i sistemi informatizzati regionali. Le Regioni e le Province autonome hanno adeguato i propri sistemi informativi alle specifiche tecniche condivise ed indicate dal Ministero.

Il portale è l’esito del progetto di cooperazione applicativa per la realizzazione del Sistema a rete Mit/Regioni e Provincie autonome, ed è stato realizzato grazie alla collaborazione tra la Direzione generale per la regolazione e i contratti pubblici del Mit, gli Osservatori regionali e provinciali dei contratti pubblici ed Itaca.

Rocca di Papa, da Regione 1mln di euro per ripristino attività istituzionali e 2 borse di studio in memoria delle vittime

E-mail Stampa PDF

Un milione di euro per il ripristino della funzionalità della sede del Comune di Rocca di Papa gravemente danneggiato a seguito dell’esplosione avvenuta il 10 giugno scorso e la creazione di due borse di studio per ricordare il sindaco Emanuele Crestini e il delegato Vincenzo Eleuteri. E’ quanto deciso dalla Giunta regionale del Lazio che questa mattina ha approvato lo stanziamento della prima tranche da 300mila euro: 250mila euro per il riavvio, seppur in via provvisoria, della funzionalità del Comune di Rocca di Papa e di 50mila euro per la realizzazione di tutti gli interventi utili al rilancio delle attività economiche e commerciali con contributi specifici alla creazione di manifestazioni ed eventi per la ripresa delle attività nella zona interessata dallo stato di calamità. Lo stanziamento totale avrà ad oggetto tutti gli edifici danneggiati fra cui il Municipio e i palazzi limitrofi coinvolti dall’esplosione, la scuola, il parcheggio e il sostegno alle attività commerciali.

“Con questo primo atto - ha dichiarato il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti – puntiamo a velocizzare il riavvio di tutte le funzioni amministrative e istituzionali del Comune di Rocca di Papa al fine di scongiurare ulteriori disagi alla comunità locale. Abbiamo deciso inoltre in accordo con il Comune di Rocca di Papa, di finanziare due Borse di Studio, in memoria del sindaco Emanuele Crestini e del delegato Vincenzo Eleuteri, con l’obiettivo di conservare il ricordo dei due servitori dello Stato che hanno sacrificato la vita, anteponendo la sicurezza dei propri concittadini alla loro.”

Regione: approvato bilancio Astral, entro giugno bandi per manutenzione strade

E-mail Stampa PDF

“Questa mattina è stato approvato il bilancio di esercizio 2018 di Astral spa: per il quinto anno consecutivo l’azienda della Regione Lazio preposta alla progettazione, realizzazione, manutenzione e gestione amministrativa della rete viaria regionale chiude i propri conti in utile. Un risultato importante, confermato anche dall’indicatore di tempestività dei pagamenti che vede l’Astral capace di liquidare le ditte con 8 giorni di anticipo rispetto alla scadenza delle fatture. Nella seduta odierna dell’assemblea dei soci è stato inoltre rinnovato il mandato di amministratore unico all’ing. Antonio Mallamo, al quale rivolgo i miei ringraziamenti per il lavoro fin qui svolto e un in bocca al lupo per le nuove sfide che attenderanno l’azienda nei prossimi anni. A tal proposito, entro la fine del mese di giugno partiranno i bandi per i lavori di manutenzione straordinaria, dal valore di 25 milioni di euro, sulle strade regionali e sulle strade transitate dalle province ad Astral. Circa 12 milioni saranno impiegati per il rifacimento della pavimentazione di via Nettunense con asfalto ecocompatibile. I rimanenti 13 milioni saranno utilizzati per interventi sulle arterie viarie dislocate nelle province del Lazio: anche in questo caso nei lavori di manutenzione straordinaria consistenti saranno utilizzati asfalti ecocompatibili al fine di coniugare gli interventi sulle infrastrutture con il rispetto dell’ambiente”.

Lo comunica in una nota Mauro Alessandri, assessore ai Lavori Pubblici e Tutela del Territorio, Mobilità della Regione Lazio.

Contabilità, per i piccoli Comuni conti economici al 2020

E-mail Stampa PDF

Pronta la proroga che permette ai Piccoli Comuni di ignorare la contabilità economica "fino all'esercizio 2019", come stabilito dai viceministri al Mef, Laura Castelli e Massimo Garavaglia. Pertanto, il primo rendiconto a cui si dovrà applicare l'economico-patrimoniale è quello del 2020, che si chiude entro il 30 aprile 2021.

L'approvazione alla Camera dell'emendamento che introduce l'articolo 15-quater al decreto crescita sarebbe risolutivo per migliaia di ragionieri e revisori dei conti relativamente ai rendiconti 2018 dei Comuni.

In questo modo, se ai piccoli Comuni è concesso di superare la contabilità economica, alle ex Province siciliane viene concesso, grazie a un altro emendamento, di violare le regole base della contabilità. Infatti, questi potranno approvare i rendiconti arretrati anche se manca il preventivo e potranno pareggiare i conti con tutto l'avanzo di amministrazione, sia esso libero, destinato o vincolato.

Incendi boschivi, il piano 2019 per gli Enti locali

E-mail Stampa PDF

La campagna estiva antincendio 2019 è stata avviata con la "lettera di raccomandazioni" del 13 giugno indirizzata ai Governatori regionali, all'Associazione Nazionale dei Comuni Italiani e all'Unione delle Province.

Nel documento sottoscritto dal Presidente del Consiglio dei Ministri e che fissa la durata della Campagna Aib annuale dal 15 giugno al 30 settembre 2019, sono fornite tutte le indicazioni da seguire nell'azione sinergica tra tutte le componenti operative (amministratori regionali e locali, forze armate e di polizia, protezione civile e associazioni private).

La campagna estiva antincendio 2018 aveva portato della riduzione del numero di incendi boschivi e di superfici boscate percorse dal fuoco, ma le raccomandazioni per questa estate sottolineano la necessità “che i sistemi regionali e quelli statuali deputati, mantengano un’adeguata capacità di programmazione e risposta, ai diversi livelli di responsabilità, in considerazione della ciclicità delle condizioni predisponenti gli incendi boschivi".

Il Presidente del Consiglio dei Ministri auspica che le Regioni e le Province Autonome si impegnino in "specifiche azioni di verifica delle proprie organizzazioni al fine di programmare le eventuali azioni di medio-lungo periodo che consentano di far trovare preparato il sistema in occasione dei prossimi eventi, attesa la ciclicità del fenomeno.”

Per la stagione 2019 la flotta nazionale sarà coordinata, come da prassi, dal Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento della Protezione Civile e composta da 31 mezzi aerei, di cui 22 del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco (15 Canadair, 4 elicotteri Erickson S64F e altri 3 velivoli), 7 elicotteri delle Forze Armate e 2 elicotteri dei Carabinieri.

In relazione al progetto europeo “RescEu-IT”, due Canadair presenti su territorio italiano, se non impiegati per altre necessità nazionali, saranno attivati, su richiesta di Bruxelles, in uno degli altri Paesi dell’Unione che dovessero trovarsi in situazioni di criticità.

Sanità Regione Lazio: "oltre 19 mila accessi nei primi sei mesi ospedale dei Castelli"

E-mail Stampa PDF

Oltre 19 mila accessi al Pronto soccorso, 140 assunzioni fra medici, infermieri e oss, oltre 26 mila prestazioni di specialistica ambulatoriale e l'apertura, nei giorni scorsi, di 10 posti letto di breve osservazione che consentirà di ridurre la pressione sul Pronto soccorso. Sono solamente alcuni dei numeri dell’attività del nuovo ospedale dei Castelli illustrati nel bilancio sui primi sei mesi di attività tracciato questa mattina dall’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato accompagnato dal Direttore generale della Asl Roma 6, Narciso Mostarda, dal Rettore dell'università Tor Vergata Giuseppe Novelli e dal presidente dell'università Campus Bio-Medico Felice Barella.

Un bilancio positivo della nuova struttura sanitaria in attesa del prossimo aumento di posti letto che porterà il nosocomio a quota 200 posti nei prossimi mesi. Nel corso della cerimonia è stato inoltre inaugurato il nuovo raccordo stradale che faciliterà l’accesso alla Camera Calda del Pronto soccorso da parte dei mezzi di emergenza.

"L’ospedale dei Castelli è il primo ospedale pubblico aperto da moltissimi anni a questa parte – ha commentato l’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato – Il bilancio sui primi sei mesi di attività ci indica che stiamo andando nella direzione giusta: torniamo ad investire su nuovi ospedali, sul personale e potenziamo la rete dell’emergenza. Voglio ringraziare tutto il personale sanitario e gli operatori che stanno contribuendo al raggiungimento di questi risultati. Nel Lazio nei primi 6 mesi del 2019 abbiamo reclutato circa 2 mila nuove unità di personale e stiamo aprendo una nuova stagione di concorsi per il potenziamento degli organici per avere una sanità sempre migliore e vicina alle esigenze dei cittadini”.

"L’Ospedale dei Castelli nasce diversi anni fa per una felice intuizione. Noi l’abbiamo accudito, accarezzato, protetto, completato, fino a dichiararne la piena funzionalità. La preziosa capacità di tutti i professionisti che ci hanno creduto, ma anche la titubanza degli scettici, ci hanno consentito di guardare dritto ai tanti problemi, studiarli, affrontarli e superarli. La squadra che ho avuto l’onore di guidare è straordinaria e l'intento del libro è quello di trasmettere ciò che tutti i protagonisti di questo progetto hanno provato in ogni fase della sua realizzazione. Per questo ho scelto i contributi che vi apprestate a leggere, perché ognuno trasmette un pezzettino di tutto ciò. Ognuno con la propria personalità e la propria sensibilità", ha affermato il Direttore generale della Asl Roma 6, Narciso Mostarda.

La cerimonia è stata inoltre l’occasione per presentare il volume curato dal Direttore generale della Asl Roma 6, Narciso Mostarda, "L'Ospedale dei Castelli, un viaggio tra competenze, professionalità ed emozioni", edito da Aracne editrice che racconta il lungo viaggio che ha portato all’inaugurazione dell’ospedale dei Castelli, la prima struttura sanitaria pubblica nel Lazio dopo i lunghi anni di commissariamento.

Pag 2 di 82