Saturday, Sep 23rd

Last update08:45:18 AM GMT

Sei qui: News Enti Locali Anac e contratti sotto soglia: pubblicate le linee guida

Anac e contratti sotto soglia: pubblicate le linee guida

E-mail Stampa PDF
Scarica questo file (Linee_guida4_Anac.pdf)

L'Autorità Nazionale Anticorruzione ha pubblicato le 'Linee guida n. 4 di attuazione del Codice dei contratti pubblici'. E' stato posto, quindi, in consultazione un testo rivisto delle medesime linee guida. Su alcune "questioni aperte", precisa Anac nel documento, è prevista una consultazione estesa.

In particolare, tra le questioni da approfondire secondo il parere dell'Anac, vi è il tema relativo alle modalità di verifica dei requisiti dell'aggiudicatario nel caso di affidamento indiretto, proprio per via del numero di affidamenti coinvolto.

La necessità deriva in seguito all'introduzione del correttivo (decreto n.56 del 2017) e la relativa revisione di alcuni passaggi. In primis, appunto, la verifica dell'aggiudicatario in caso di affidamento diretto sotto la soglia di 40 mila euro. Il correttivo, difatti, ha rinviato all'Anac questo controllo. Obiettivo dell'Autorità è quello di "individuare le modalità per semplificare ulteriormente le verifiche da effettuare per gli acquisti di importo modesto con la garanzia del rispetto della legalità degli affidamenti".

Altra novità delle linee guida è quella relativa alle modalità di verifica dei requisiti dell'affidatario in caso di esigenza impellente di assicurare la tempestiva esecuzione del contratto, che costringe ad accelerare i tempi ordinari. In particolare, nei casi in cui la stazione appaltante chieda "all'operatore economico selezionato di dichiarare il possesso dei requisiti mediante autocertificazione", la Pa si occuperà di avviare i controlli dei requisiti dando conto, nel primo atto successivo alle verifiche, della loro esistenza.

Allegati:
Linee_guida4_Anac.pdf[ ]449 Kb