Tuesday, Dec 12th

Last update08:02:28 AM GMT

Sei qui: News Enti Locali Cassa depositi e prestiti, nuova rinegoziazione mutui per i Comuni

Cassa depositi e prestiti, nuova rinegoziazione mutui per i Comuni

E-mail Stampa PDF
Scarica questo file (Cdp_circolare_1289.pdf)

Tutti i Comuni che vogliano attivare la procedura per rimodulare la propria posizione debitoria con la Cassa depositi e prestiti, e non hanno partecipato all'operazione nel primo semestre dell'anno, potranno presentare la domanda entro il 3 novembre. E' quanto stabilito con la circolare n. 1289, che definisce anche i tempi e le modalità di adesione alla rinegoziazione.

In particolare, i Comuni possono rinegoziare i prestiti originari che hanno le seguenti caratteristiche:

- ordinari a tasso fisso variabile e flessibili con oneri di ammortamento interamente a proprio carico e non rinegoziati nel 1° semestre 2017 in base alle disposizioni della circolare Cdp n. 1287 del 12 aprile scorso;

- importo debito residuo al 1° luglio 2017 di almeno 10mila euro su ogni singola posizione;

- scadenza del piano di ammortamento successiva al 31 dicembre 2021.
Inclusi nella rimodulazione anche i prestiti oggetto di precedenti operazioni (tranne quelli rinegoziati nel precedente semestre e con struttura indicizzata all'inflazione italiana ai sensi della circolare n. 1257/2005) attivate dalla Cdp dopo la trasformazione in Spa e quelli rinegoziati secondo il Dm 20 giugno 2013.


Allegati:
Cdp_circolare_1289.pdf[ ]3476 Kb